Lavarsi regolarmente i denti riduce del 50% il rischio di cancro alla gola. Lo studio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Secondo uno studio americano le malattie gengivali possono aumentare il rischio di cancro alla gola e allo stomaco del 50%.

Nel Regno Unito emessa una moneta per celebrare il 50° del Pride

Lavarsi i denti regolarmente potrebbe aiutare a scongiurare il cancro. Secondo uno studio americano, infatti, le malattie gengivali che conseguono a un non perfetta igiene possono aumentare il rischio di cancro alla gola e allo stomaco di oltre il 50%.

E il rischio è ancora più elevato per coloro che hanno precedentemente perso dei denti. A dirlo sono i ricercatori della Harvard T.H. La Chan School of Public Health di Boston, che hanno esaminato i tassi di cancro esofageo (gola) e gastrico (stomaco) in 98.459 donne e 49.685 uomini per un periodo di oltre 20 anni.

Già in precedenza era stato scoperto che la malattia gengivale porta a problemi cardiaci quando i batteri si diffondono nel sangue. L’accumulo di batteri nelle gengive, nei denti e nella bocca, cioè, può anche causare infiammazioni che colpiscono principalmente il flusso sanguigno e le arterie.

Ora, gli scienziati hanno scoperto che le persone con una storia di malattia gengivale hanno una probabilità fino al 52% più alta di sviluppare un cancro esofageo o gastrico.

Lo studio

Pubblicato su BMJ, lo studio ha analizzato la salute dentale, i dati demografici, lo stile di vita e la dieta utilizzando questionari di follow-up, oltre a una diagnosi di cancro eventualmente auto-riportata e confermata dopo aver esaminato le cartelle cliniche.

I risultati hanno mostrato che durante i 22-28 anni di follow-up, ci sono stati 199 casi di carcinoma esofageo e 238 casi di carcinoma gastrico.

Le malattie gengivali sono state associate a un aumento del 43% e del 52% del rischio rispettivamente di cancro esofageo e cancro gastrico, mentre i rischi di carcinoma esofageo e gastrico per coloro che avevano perso due o più denti erano anche leggermente più alti – rispettivamente del 42% e del 33%.

Perché accade tutto ciò? Una possibile ragione è che una scarsa igiene orale e le malattie gengivali potrebbero favorire la formazione di batteri noti per causare il cancro gastrico, hanno detto gli scienziati. Rimedi? Soltanto una buona igiene orale! Lavarsi i denti e usare il filo interdentale.

Fonti: BMJTelegraph UK

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook