Sindrome della superiorità illusoria: credersi superiore a tutti e tutto, pur essendo incompetente

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Quali sono e come riconoscere i sintomi della cosiddetta sindrome della superiorità illusoria anche chiamata effetto Dunning Kruger.

Non conservare così l'avocado: è pericoloso

La chiamano sindrome della superiorità illusoria o effetto Dunning Kruger, tipico di chi, pur essendo totalmente incompetente, si crede superiore a tutti sovrastimando la propria intelligenza e le proprie conoscenze. Ne avevamo già parlato, ma ora vogliamo addentrarci nei sintomi tipici, per riconoscerli, prenderne eventuale consapevolezza e starne possibilmente alla larga.

Primo sintomo: sovrastimare le proprie prestazioni. Chi soffre di superiorità illusoria tende a credersi preparato e abile anche in settori che non conosce minimamente.

Nel contempo, e arriviamo al secondo sintomo, tende a sottovalutare le altre persone credendole inferiori e in generale, meno preparate o competenti, senza nemmeno prendersi la briga di verificare. Da qui deriva un senso di disprezzo generale per la gente.

Terzo sintomo, va da sé, è la supponenza, ovvero un atteggiamento altezzoso e arrogante, dovuto a questa incondizionata, ma illusoria, fiducia in se stessi. La persona che soffre di questo disturbo non si rende conto infatti dei propri limiti, non ha idea di quali siano i propri errori e le proprie debolezze.

Quarto sintomo, l’incapacità di ascolto degli altri, che non essendo ritenuti alla propria altezza, non meritano nemmeno considerazione.

Senza contare che questo tipo di persona tende a imparare poco perché dà per scontato di sapere già tutto, quinto sintomo! Caratteristica molto insidiosa che rischia di peggiorare la situazione… e l’incompetenza effettiva.

Sesto sintomo la tendenza a imporre le proprie idee. La persona che si sente superiore non esprime pareri, non è in grado di portare avanti un dialogo costruttivo, perché tende a ritenere le proprie “opinioni” verità assolute.

Il settimo sintomo è un livello di fiducia in se stessi esagerato, che nasconde però un’enorme fragilità.

FONTE: Unskilled and Unaware of It: How Difficulties in Recognizing One’s Own Incompetence Lead to Inflated Self-Assessments/Journal of Personality and Social Psychology

Ti potrebbe interessare anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook