Ansia: 5 modi inusuali per combattere lo stress ispirati dalla scienza (al di là dello yoga e della respirazione)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Prova uno di questi metodi e ti sentirai meglio quando hai dei momenti di forte stress e ansia.

Se hai problemi con l’ansia, soprattutto quando sei particolarmente stressato, potresti provare a mettere in pratica uno di questi metodi che sembrano apparentemente “strani”, ma hanno fondamenti scientifici ispirati alla natura.

Gli stati d’ansia possono essere complicati da gestire, perché anche i metodi più comuni ed efficaci possono rivelarsi inutili per alcune persone. Proprio per questo è importante provare approcci diversi per scoprire quello più adatto a te. Questi 5 modi potrebbero sembrare un po’ strani all’inizio, ma sono tutti supportati da ricerche rigorose che ne hanno documentato l’efficacia.

Come posso calmarmi quando ho l’ansia?

Prendendo spunto dalla scienza e dalla biologia, quando ti senti particolarmente stressato prova con uno di questi utilissimi per combattere l’ansia e stare meglio sia nel breve che nel lungo termine

  1. Riflesso subacqueo dei mammiferi – se quando hai l’ansia o sei sotto stress ti capita di avere spesso un battito cardiaco accelerato, puoi sfruttare un riflesso del corpo umano per calmarti e uscire da una sensazione di pericolo. Il riflesso subacqueo rallenta il battito cardiaco e indirizza il flusso sanguigno verso gli organi vitali, riducendo il senso di panico. Per attivarlo puoi immergere la faccia in una ciotola con acqua molto fredda, o premere contro il viso un impacco di ghiaccio. Se hai una pressione bassa o patologie cardiache, consulta il medico prima di provare questo metodo.
  2. Cerca stimoli sensoriali forti – l’ansia ti porta a concentrarti esclusivamente su ciò che ti preoccupa o ti causa stress. Per uscire da questo enpasse puoi utilizzare uno stiomolo sensoriale molto forte, come mordere un peperoncino oppure un limone. L’input sensoriale che il nostro cervello riceve è abbastanza forte da spezzare questo stato mentale permettendoti di resettare e concentrati su altro.
  3. Guarda dei frattali – Camminare tra gli alberi ( o più in generale osservare la natura) ha comprovati effetti positivi per combattere l’ansia. Nuovi studi indicano che gli stessi effetti possono essere ottenuti osservando qualcosa che riproduca le architetture della natura, come i frattali. Queste figure geometriche sono molto presenti in natura (pensa ai fiocchi di neve) e anche in produzioni artistiche come i quadri di Jackson Pollock.
  4. Metti un po’ di distanza coi tuoi pensieri – se ti trovi sovraccaricato dai pensieri e dalle ansie, puoi provare a parlare dei tuoi problemi in terza persona. Distanziandoti dal pensiero in prima persona puoi guardare ai fatti in modo più distaccato e scampare all’ansia
  5. Prova a sbadigliare – il cervello si surriscalda quando subiamo stress o ansia. Uno dei metodi che ha il corpo umano per raffredare il cervello è proprio sbadigliare. Raffreddando il cervello ridurrai anche lo stato di ansia. Se non riesci a sbadigliare, prova a vedere video di persone che lo fanno, dato che è contagioso.

Hanno funzionato? Ne avete altri da suggerire?

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureando in Letterature e Culture Comparate all'Università dell'Orientale di Napoli. Si occupa di letteratura, sport, cucina e ambiente, collaborando anche con una nota rivista letteraria partenopea.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook