Dopo aver visto “The Game Changers”, youtuber diventa vegano per 180 giorni e i risultati stupiscono anche lui

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il giovane youtuber americano Jonne Tiili, che gestisce il canale YouTube "The Unlazy Way", è diventato vegano per 180 giorni e ha raccontato la sua esperienza positiva in un video.

Chi pensa che una dieta vegana sia nemica della crescita della massa muscolare potrebbe ricredersi, come è successo ad un giovane youtuber americano che ha deciso di diventare vegano per fare un esperimento. Jonne Tiili gestisce il canale YouTube “The Unlazy Way”, che conta 99.500 iscritti. Il ragazzo, molto seguito anche su Instagram, si cimenta in una serie di sfide di vario tipo e realizza dei video molto coinvolgenti per mostrare ai suoi follower l’esito delle sue prove, molte delle quali di carattere sportivo.

Qualche tempo fa, dopo aver visto il docufilm Netflix “The Game Changers” (che affronta il rapporto tra dieta vegan e sport)  ha pensato di passare ad un’alimentazione 100% vegana per vedere che impatto avrebbe avuto sulla sua salute, sulla sua forma fisica e sulla sua resistenza durante gli allenamenti. Così, per 180 giorni non ha mangiato né carne né altri derivati animali e ha raccontato la sua esperienza in un video pubblicato sul suo canale YouTube.

I risultati dopo 180 giorni di dieta vegana

“Le prime settimane sono state piuttosto difficili” – racconta Jonne – “Il mio stomaco mi faceva leggermente male, probabilmente perché le piante hanno così tante fibre e il mio stomaco non era abituato”.

Il ragazzo spiega di aver sviluppato anche qualche afta alla bocca e di aver avuto le labbra screpolate, sintomi da lui attribuiti ad una carenza di ferro o vitamina B12.

Dopo essersi pian piano abituato all’alimentazione vegana e aver migliorato le sue abilità culinarie, Jonne ha seguito una sorta di routine, iniziando la sua giornata con un frullato verde, tè matcha e fiocchi d’avena con frutta. Per pranzo e cena ha mangiato prevalentemente piatti di pasta o zuppa a base di verdure. Un’altra ricetta preparata spesso, soprattutto la sera, è il frullato con radice di valeriana.

Durante la sua fase vegana, Jonne ha monitorato molto attentamente il suo apporto di calorie, assumendo anche integratori di proteine ​​vegetali per soddisfare il suo fabbisogno proteico. “Mi stavo allenando molto in quel periodo, quindi avevo bisogno di molte calorie” spiega.

Nei primi due mesi di dieta vegana, il ragazzo ha perso circa 4 chili per poi arrivare a perderne 9 in totale alla fine dell’esperimento. “In 180 giorni, sono diventato decisamente più in forma che mai” conclude Jonne, aggiungendo di aver ridotto del 10% il suo grasso corporeo. L’alimentazione vegana ha anche avuto un effetto estremamente positivo sui suoi livelli di energia. Durante la sfida durata 180 giorni, Jonne è stato in grado di correre la sua prima maratona, oltre che la prima 5km in 20 minuti.

Come sottolinea Jonne, ovviamente i suoi risultati incredibili non dipendono esclusivamente dalla dieta vegana, che da sola non può bastare. “Non sarebbe possibile arrivare a questi traguardi seguendo un’alimentazione vegana. – sottolinea – Occorre anche allenarsi parecchio”.

Fonte: YouTube/

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook