Con la nuova friggitrice ad aria a due zone puoi cucinare due piatti contemporaneamente e risparmiare sulla bolletta

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Arriva la nuova friggitrice ad aria che permette di cucinare due piatti contemporaneamente risparmiando così tempo, energia e denaro

Non conservare così l'avocado: è pericoloso

Se conosci già la friggitrice ad aria sai che è un elettrodomestico innovativo che permette di cucinare con meno grassi. Grazie alla sua tecnologia a getto di aria calda, che rende i cibi croccanti fuori e soffici all’interno, permette infatti di realizzare una vera e propria frittura con pochissimo olio.

Oggi questi articoli per la cucina sono sempre più sofisticati e versatili.  Ad esempio, FRIGGISANO DUO G3FERRARI, la nuovissima Air Fryer a due zone appena arrivata sul mercato, non solo permette di realizzare una grande varietà di preparazioni, ma anche di cucinare due piatti diversi contemporaneamente terminando la cottura nello stesso momento.

friggisano duo g3ferrari

Quello che forse non sai è che la friggitrice ad aria, oltre ad essere pratica, è anche una scelta intelligente per chi segue uno stile di vita attento alla salute e al rispetto per l’ambiente, grazie ai suoi vantaggi. È pur vero, da un lato, che la friggitrice ad aria ha un consumo energetico abbastanza elevato (800/2000w) per arrivare ad una temperatura di circa 200°, ma bisogna anche tenere presente che i cibi cuociono più rapidamente grazie al getto d’aria calda ad alta potenza e non c’è bisogno di preriscaldare. L’aspetto dei consumi, in ogni caso, è ampiamente compensato dagli altri benefici.

Il primo vantaggio è la possibilità di cucinare in modo sano: riducendo l’impiego di grassi fino all’80% in meno facciamo un grande regalo alla nostra salute, senza rinunciare di tanto in tanto a qualche sfiziosa frittura – un piatto che altrimenti sarebbe assolutamente off-limits per chi ha problemi di colesterolo o segue un regime alimentare controllato. Con la frittura ad aria, la piccola quantità di grasso utilizzato (circa un cucchiaino) non rischia di raggiungere il punto di fumo, quindi di sviluppare le sostanze potenzialmente cancerogene. In questo modo anche il fumo e i cattivi odori si riducono: aspetto slegato dal discorso salute ma non certo da sottovalutare!

Anche dal punto di vista ecologico, la riduzione dell’impiego di grassi ha conseguenze positive: friggere ad aria significa non avere più il problema dello smaltimento dell’olio usato che – è sempre bene ricordarlo – deve essere conferito negli appositi raccoglitori presso l’isola ecologica della tua città. Chi frigge spesso si dota generalmente di un raccoglitore casalingo che previene i cattivi odori, da svuotare poi una volta pieno nel punto di raccolta appropriato. Che tu sia un fan del fritto o un consumatore occasionale, non devi assolutamente gettare l’olio esausto negli scarichi domestici per non creare danni ai sistemi di depurazione e soprattutto all’ambiente. Con la friggitrice ad aria non hai più questo problema e contribuisci a ridurre il volume dei rifiuti che necessitano di uno smaltimento speciale.

C’è poi l’aspetto della pulizia, che contribuisce ulteriormente a ridurre l’impatto delle nostre attività quotidiane sull’ambiente. FRIGGISANO DUO G3FERRARI ha superfici interne antiaderenti che si puliscono rapidamente con un po’ d’acqua e una spugna non abrasiva. Meno olio vuol dire meno fatica e meno detergente per la pulizia; quindi, tutto diventa più facile e più ecologico!

Se il tuo stile di vita Green ti porta a scegliere solo cibi sani e naturali e a stare attento all’impatto ambientale di ogni tuo gesto quotidiano, forse non hai mai pensato che una friggitrice potesse rientrare nell’equipaggiamento della tua cucina. E invece FRIGGISANO DUO risponde anche alle esigenze di una cucina salutare, senza rinunciare a qualche sfizio. Anzi, il gusto raddoppia grazie ai due cestelli di cottura che si sincronizzano per far arrivare le due pietanze sulla tua tavola calde e fragranti allo stesso tempo. Così puoi mettere d’accordo chi ha gusti diversi e far contento sia chi vuole mangiare le verdure al forno, sia gli irriducibili delle patatine fritte!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Per suggerimenti, storie o comunicati puoi contattare la redazione all'indirizzo redazione@greenme.it

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook