La dieta vegana ha questo incredibile beneficio per le persone anziane e obese. Lo studio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un team di ricerca ha valutato gli effetti di una dieta vegana sulla muscolatura delle persone anziane e affette da obesità

Un team di ricerca internazionale ha messo a confronto una dieta vegana e una dieta ad alto contenuto di grassi saturi per valutarne gli effetti sulla muscolatura delle persone anziane e affette da obesità

Un team di ricercatori inglesi e lituani ha provato a rispondere ad un interrogativo che riguarda le persone più anziane: perché con l’avanzare dell’età, gli anziani affetti da obesità perdono tono muscolare e diventano più deboli? L’aumento di peso dovuto all’assunzione di grassi può aumentare la massa muscolare e la forza, ma solo quando si è giovani. Se si invecchia e si resta obesi, anche i muscoli “ingrassano” e perdono la loro efficienza: ecco perché gli anziani obesi hanno muscoli più deboli dei loro coetanei più magri – con l’incombenza di dover portare più peso.

Prima di procedere con lo studio, i ricercatori hanno raccolto i dati di sei studi precedenti sugli effetti delle diete ricche di grassi sui muscoli. Quando una persona già obesa assume troppo cibo, le sue cellule adipose perdono la loro capacità di conservare l’eccesso di energia, e il corpo inizia allora a creare delle riserve di grasso all’interno degli stessi muscoli, nella forma di lipidi intramuscolari (IMCL). Ciò si verifica, in modo particolare, nelle diete ad alto contenuto di grassi. Nei tessuti muscolari più giovani, ci sono meccanismi che ottimizzano la produzione di IMCL. Ma questa capacita di ottimizzazione si perde con l’avanzare dell’età.

Come risolvere questo fastidioso problema? Un regime di restrizione calorica ha dimostrato di funzionare solo sul breve periodo, attenuando il processo di sarcopenia (ovvero la graduale perdita di massa muscolare che riduce sempre più le capacità di spostamento e svolgimento delle attività quotidiane del paziente), ma si rivela inefficace come strategia per il lungo periodo.

La soluzione, secondo i ricercatori, starebbe nel limitare l’assunzione della metionina – un amminoacido essenziale che si trova in grandi quantità nel pesce, nella carne e nei prodotti caseari (le proteine di origine vegetale, invece, contengono scarse quantità dell’amminoacido). Ridurre (anche se non eliminare del tutto) l’assunzione della metionina potrebbe rivelarsi una strategia efficace per limitare gli effetti della distrofia muscolare connessa all’obesità. In pratica passare a una dieta vegana, abolire cioè il consumo di prodotti di origine animale, può aiutare i nostri muscoli a vivere più forti e più a lungo – anche se si soffre di obesità. 

Anche se saranno necessari ulteriori studi per comprendere appieno gli effetti della restrizione della metionina sull’IMCL e sul metabolismo dei lipidi nei muscoli scheletrici, questa strategia mostra effetti incoraggianti nel migliorare la lipolisi nei muscoli.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: Exercise and Sport Sciences Reviews

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook