Tonno all’olio prodotto in Italia ritirato per livelli troppo alti di mercurio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il RASFF ha lanciato l'allarme per del tonno all'olio prodotto in Italia che presentava livelli troppo alti di mercurio

Troppo mercurio nel tonno. Per questo il RASFF, il sistema di allerta europeo rapido per la sicurezza alimentare, ha lanciato l’allarme per alcune scatolette di tonno all’olio prodotto in Italia.

L’ente, che fa capo direttamente alla Ue, ha reso noto tramite il suo portale di avere individuato delle scatolette di tonno contaminate. Il problema segnalato è la presenza eccessiva di mercurio.

Il tonno incriminato, infatti, ha superato di molto il limite massimo di mercurio consentito. Il RASFF parla di valori di questo metallo pari a 1,85 mg/kg, ben al di sopra di quelli di riferimento.

È evidente che consumare tonno con livelli di mercurio così alti può essere pericoloso per la salute, di conseguenza è stato notificato il divieto di messa in commercio del prodotto e sono state ritirate tutte le scatolette che presentavano il problema. 

@RASFF

Del tonno incriminato non si conoscono però le specifiche, né di marca né di lotto. Si legge solo che la segnalazione viene dall’Italia e che il prodotto sarebbe finito anche sugli scaffali di altre nazioni d’Europa (Francia, Polonia e Svizzera).

Ma, dato che il tonno per cui è stata diramata l’allerta non ha mai raggiunto i punti vendita, né in Italia né all’estero, possiamo stare tranquilli rispetto ad eventuali scatolette che abbiamo in casa.

Fonte: RASFF

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook