Maxi-richiamo di pasta integrale bio e pasta di Gragnano per presenza di allergeni: i lotti interessati

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il provvedimento interessa solo i consumatori allergici alla senape, mentre gli altri non corrono alcun rischio nel mangiare questa pasta

Nel Regno Unito emessa una moneta per celebrare il 50° del Pride

Il provvedimento del Ministero interessa solo i consumatori allergici alla senape, mentre gli altri non corrono alcun rischio nel mangiare questa pasta

Il ministero delle Salute ha disposto il richiamo di alcuni lotti di pasta integrale biologica a marchio Natura Chiama Selex e di pasta di Gragnano IGP a marchio Saper di Sapori Selex per la “presenza dell’allergene senape”: si tratta di un allergene non opportunamente indicato sulla confezione, come previsto invece dalla legge. Ecco la lista dei prodotti e dei lotti interessati dal provvedimento:

  • Pasta di Gragnano IGP spaghettoni Saper di Sapori Selex in formato da 500 grammi, con numero di lotto L 21244L e termine minimo di conservazione fissato al 01/09/2024;
  • Pasta di Gragnano IGP calamarata Saper di Sapori Selex in formato da 500 grammi, con numero di lotto L 21244C e termine minimo di conservazione fissato al 01/09/2024;
  • Elicoidali integrali biologici Natura Chiama Selex in formato da 500 grammi, con numero di lotto 126024 e termine minimo di conservazione fissato al 28/06/2023;
  • Farfalle integrali biologiche Natura Chiama Selex in formato da 500 grammi, con numero di lotto 126025 e termine minimo di conservazione fissato al 28/06/2023;
  • Penne rigate integrali biologiche Natura Chiama Selex in formato da 500 grammi, con numero di lotto 126010 e termine minimo di conservazione fissato al 27/06/2023;
  • Spaghetti integrali biologiche Natura Chiama Selex in formato da 500 grammi, con numero di lotto 126002 e termine minimo di conservazione fissato al 28/06/2023;
  • Fusilli integrali biologici Natura Chiama Selex in formato da 500 grammi, con numero di lotto 126011 e termine minimo di conservazione fissato al 27/06/2021.

Non si tratta di contaminanti tossici per tutti: il rischio di reazione allergica vale solo per i consumatori allergici alla senape, mentre tutti gli altri non corrono alcun rischio a consumare questi prodotti. Le persone allergiche alla senape, invece, sono invitate a non consumare la pasta dei lotti sopra indicati e a riportarla al punto vendita dove è stata acquistata al fine di ottenere un rimborso.

Ministero delle Salute

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook