Contaminazione da solfiti, scatta il richiamo per questo lotto di cannella in polvere venduto anche in Italia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il Ministero della Salute ha disposto il ritiro di un lotto di cannella in polvere per la presenza di solfiti non dichiarati in etichetta

Nel Regno Unito emessa una moneta per celebrare il 50° del Pride

Si allunga ancora la lista degli alimenti richiamati dal mercato quest’anno. Questa volta il ritiro riguarda un lotto di cannella in polvere per presenza di solfiti (sostanze potenzialmente allergizzanti ) oltre i limiti consentiti dalla legge e non dichiarati sull’etichetta. A lanciare l’allarme è il Ministero della Salute, che ha pubblicato l’avviso di richiamo del prodotto a marchio TRS, confezionato in Inghilterra, ma venduto anche nel nostro Paese. “Solfiti rilevati e non dichiarati 13,5mg/kg” si legge nella nota diffusa dal Ministero. 

Ecco la scheda con tutti i dettagli della cannella in polvere richiamata, venduta in buste trasparenti da 100 grammi (prive di data di scadenza):

richiamo cannella solfiti

@Ministero della Salute

Se per caso l’avete acquistata, non consumatela e riportatela nel punto vendita che ve l’ha venduta. 

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

Fonte: Ministero della Salute 

Leggi tutte le ultime allerte alimentari: 

 
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook