Modi: lo scooter elettrico 3 in 1 che si trasforma in auto e bici

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Prendi uno scooter, rigorosamente elettrico e trasformalo in un'auto quando serve. Bacchetta magica? Non occorre, basta MoDi. Moving Different è la concept car ideata da Joe Sardo e Daniele Serio, formata da uno scooter ecologico che si inserisce nell’abitacolo per agganciarsi al pianale, attraverso appositi pistoni meccanici. Il tutto accompagnato da due bici richiudibili

Prendi uno scooter, rigorosamente elettrico e trasformalo in un’auto quando serve. Bacchetta magica? Non occorre, basta MoDi. Moving Different è la concept car ideata da Joe Sardo e Daniele Serio, formata da uno scooter ecologico che si inserisce nell’abitacolo per agganciarsi al pianale, attraverso appositi pistoni meccanici. Il tutto accompagnato da due bici richiudibili.

In questo modo, lo speciale aggancio collega i dispositivi elettrici e le luci, il tutto alimentato dalla batteria dello scooter. Ma non è tutto. Due biciclette richiudibili vengono agganciate ai lati dell’abitacolo, per formare le ruote posteriori della city car.

Modi è una city car senza sedili, sterzo, ruote, motore, quindi non più una somma di parti meccaniche organiche al telaio e indissolubili da esso, ma una somma di parti multi-utilizzative con logica modulare. MODI è una piattaforma (city car) che viene guidata in sella ad uno scooter che entra nell’abitacolo per agganciarsi al pianale, appositamente sagomatospiegano su Facebook gli ideatori.

foto 2

La filosofia alla base del progetto è quella modulare, basata su due differenti logiche, illustrate da Sardo e Serio. In primo luogo, quella dell’addizione. Piove? Fa freddo? Oppure la capacità di carico dello scooter non soddisfa? Ho bisogno di un’automobile? Detto fatto. Basta inserire nella piattaforma city-car MODI lo scooter e le biciclette. Si sta al coperto e si ha a disposizione più spazio.

foto 3

Caso contrario, logica della sottrazione. C’è traffico? Siamo in ritardo? Il parcheggio rispetto al luogo di destinazione è lontano? A quel punto, basta disinserire dalla piattaforma MODI lo scooter o le biciclette e via…verso il luogo di destinazione.

FOTO 4

Il progetto, davvero interessante, al momento è stato sottoposto a varie Case automobilistiche. E chissà, forse un giorno, lo vedremo davvero su strada.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Auto a idrogeno: le 10 concept car più bizzarre

Seat Sempreverde: la concept car alimentata con la fotosintesi dell’edera

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook