Scuole guida, l’IVA si paga: batosta in arrivo anche per chi ha già la patente

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L'Agenzia delle entrate ha stabilito che l'IVA deve essere applicata anche alle lezioni di scuola guida: le autoscuole chiederanno gli arretrati

Da oggi, la patente costerà il 22% in più: una risoluzione dell’Agenzia delle Entrate ha infatti stabilito che l’IVA deve essere applicata anche alle lezioni di scuola guida.

Fino ad ora le lezioni teoriche e pratiche nelle autoscuole erano incluse tra le prestazioni esenti da IVA, al pari della formazione scolastica e universitaria.

La risoluzione dell’Agenzia delle Entrate, emanata in seguito a una recente sentenza della Corte di giustizia Ue, modifica la situazione. Il regime IVA delle autoscuole passa da esente a imponibile, dunque d’ora in avanti si pagherà l’IVA anche per ottenere la patente.

Sarebbe già una brutta notizia così, ma non è finita qui: l’applicazione dell’IVA sarà retroattiva, pertanto le autoscuole contatteranno gli allievi che hanno conseguito la patente a partire dal 2015, per chiedere loro l’imposta arretrata.

Fortunatamente l’Agenzia ha precisato che non saranno dovuti interessi per l’IVA arretrata e che non verranno applicate sanzioni.

Se avevate bisogno di un motivo in più per rinunciare all’auto e scegliere mezzi di trasporto più sostenibili, da oggi lo avete.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook