Quando scatta il cambio gomme e cosa sapere prima di montare pneumatici invernali

Entro il 15 novembre via alle ordinanze che impongono l'obbligo autostrade, strade extraurbane e centri abitati. Ecco come mettersi in regola

Con l’arrivo dell’inverno scatta anche nel 2021, in gran parte delle ragioni del centro-nord e nelle località in altura, l’obbligo di circolazione con gomme invernali su quelle strade e autostrade individuate dalle ordinanze emesse da Enti gestori, Regioni e Comuni. 

Quando montare le gomme invernali?

La maggior parte delle ordinanze è allineata all’obbligo nazionale che impone il montaggio delle gomme termiche a partire dal 15 novembre 2021 e fino al 15 aprile 2022, ma ci sono alcune eccezioni: ad esempio in Val d’Aosta tale obbligo è scattato già il 15 ottobre. Le norme prevedono però una finestra di tolleranza sia all’inizio che alla fine della “finestra invernale”. Di conseguenza, si possono montare dal 15 ottobre ed entro e non oltre il 15 novembre 2021. Meglio giocare d’anticipo, perché in questo periodo diventa sempre più difficile trovare un appuntamento presso il proprio gommista di fiducia. 

Le multe

Chi non rispetta tale obbligo può incorrere in una multa che va da 41 a 168 euro se l’infrazione viene commessa nei centri abitati e da 87 a 344 euro al di fuori di essi. Può inoltre essere disposto il fermo del veicolo fino alla messa in regola del veicolo. 

Dove vige l’obbligo?

Come detto, la circolazione con gomme invernali è obbligatoria su quelle strade individuate dagli enti gestori. Per conoscere le zone interessate si possono consultare i vari siti del gestore dell’autostrada o della strada extraurbana, della regione, della provincia o del comune oppure il sito www.pneumaticisottocontrollo.it gestito da Assogomma/Federpneus che le raggruppa tutte ed è sempre molto tempestivo nel comunicarle.

Quali gomme invernali montare?

I pneumatici termici sono riconoscibili per la marcatura M+S presente sul fianco del pneumatico e per l’eventuale ulteriore pittogramma alpino (una montagna a 3 picchi con un fiocco di neve al suo interno detta anche “fiocco di neve” o “snowflake”) che attesta il superamento di uno specifico test di omologazione su neve. La misura ed il codice di velocità delle gomme termiche che si possono montare sulla propria vettura sono riportate sul libretto. Per quanto riguarda il codice di velocità massima, si possono montare gomme con un codice di velocità inferiore a quello previsto in carta di circolazione, ma questo non deve essere inferiore a “Q” (160 km/h)

Quei veicoli che montano gomme con un codice di velocità inferiore a quello previsto in carta di circolazione, devono essere dotati di una targhetta ben visibile all’interno dell’abitacolo che ricordi all’automobilista la velocità massima consentita con pneumatici declassati. 

Le gomme invernali vanno montate su tutte e quattro le ruote. 

Catene o no?

Pneumatici invernali e pneumatici normali muniti di catene sono giuridicamente due soluzioni equivalenti ed alternative, secondo quanto prevede il Codice della Strada, ma il consiglio è quello di tenere comunque un set di catene a bordo anche se si montano pneumatici invernali. Potranno sempre tornare utili in caso di elevato innevamento o forti pendenze. La velocità massima consentita con le catene è di 50 km/h. 

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Leggi anche:

Pneumatici da neve, la classifica dei migliori marchi e modelli migliori

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Iscriviti alla newsletter settimanale
Seguici su Facebook