Liti di coppia: colpa di fame e cali di zucchero?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Avere il giusto livello di zucchero o più precisamente di glucosio nel sangue è fondamentale per la buona salute del nostro corpo e anche per le funzionalità del cervello. Per la prima volta però una ricerca ha provato come la fame e i famosi cali di zucchero possano essere responsabili anche dell’aggressività e delle liti in famiglia (almeno di alcune!).

A suggerirlo sono i risultati dello studio nato dalla collaborazione tra Ohio State University, Università del Kentucky e University of North Carolina e pubblicato su Pnas. Il ragionamento importante che sta alla base della ricerca è che avere uno scarso autocontrollo contribuisce a sviluppare l’aggressività e dunque i litigi di coppia. Per poter essere “controllati” c’è necessità di avere una buona energia da spendere e, come sappiamo, per il nostro corpo la massima forma di energia è costituita appunto dal glucosio che, nel caso venga a mancare, abbassa questa capacità facendoci diventare più impulsivi e litigiosi di fronte agli avvenimenti.

Per vedere se questo ragionamento filava anche nella realtà dei fatti, i ricercatori hanno analizzato 107 coppie sposate tenute sotto osservamento per 3 anni e sottoposte a due diversi esperimenti nel corso dei quali veniva misurato costantemente il loro livello di glucosio nel sangue.

Nel primo le coppie avevano in dotazione una bambola voodoo che simboleggiava il partner e ogni sera dovevano infilarvi da 0 a 51 spilloni a seconda di quanto erano rabbiosi nei suoi confronti. Nel secondo esperimento, invece, i partner venivano messi in stanze separate di fronte ad un computer. Quando compariva sullo schermo un segnale rosso dovevano spingere un bottone. Chi lo faceva più velocemente dei due vinceva e aveva la possibilità di infastidire il partner inviandogli in cuffia un rumore che poteva essere più o meno alto o fastidioso a seconda del suo buon cuore.

Si è visto così che minore era il livello di glucosio nel sangue, maggiore era l’aggressività verso il coniuge rappresentato dalla bambola voodoo o contro il quale si aveva la possibilità di infierire attraverso un rumore fastidioso. Tutto questo non solo nelle coppie in crisi, come ha sottolineato il professor Brad Bushman della Ohio State University: “Abbiamo scoperto che ‘non vederci più dalla fame’ può influenzare negativamente il comportamento, anche nelle nostre relazioni più intime e anche quando la coppia è felice”.

Quando vi sentite litigiosi dunque, prima di compiere gesti di cui potreste pentirvi mette da parte la rabbia, e provate a mangiarci su!

Francesca Biagioli

Leggi anche:

– Donne che amano gli animali: una su 10 li preferisce al proprio partner

Le 10 cose che non bisogna mai fare dopo una lite

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook