Contro il consumismo del Black Friday, gli attivisti stanno bloccando il più grande magazzino di Amazon nel Regno Unito

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Gli attivisti di Extinction Rebellion stanno protestando nel Regno Unito, bloccando i magazzini di Amazon in occasione del Black Friday.

In una gigantesca azione decentralizzata, gli attivisti di Extinction Rebellion stanno protestando contro Amazon e il suo modello di business bloccando 13 centri di distribuzione nel Regno Unito

Questa mattina all’alba in occasione del Black Friday circa 20 attivisti di Extinction Rebellion  hanno deciso di bloccare il più grande magazzino di Amazon nel Regno Unito a Dunfermline, nel Fife. Non sono gli unici: centinaia di protestanti hanno preso di mira anche altri centri a Doncaster, Darlington, Newcastle, Manchester, Peterborough, Derby, Coventry, Rugeley, Dartford, Bristol, Tilbury e Milton Keynes.

Il blocco fa parte di un’azione internazionale di XR che prende di mira 15 centri logistici Amazon nel Regno Unito, negli Stati Uniti, in Germania e nei Paesi Bassi, con l’obiettivo di evidenziare i “crimini” di Amazon.

 L’attivista Daisy Pearson ha dichiarato a Reuters

La realtà è che non possiamo affrontare la crisi climatica senza affrontare la cultura dell’avidità e dello sfruttamento che ci ha portato qui. La COP26 c’è stata, è andata e ha fallito perché non è stata progettata per affrontare il più ampio sistema economico, che si basa su questa crescita economica illimitata a scapito delle nostre risorse naturali. È una rottura, abbiamo scelto il Black Friday perché il Black Friday esemplifica questa ossessione che abbiamo nella nostra cultura per il consumo eccessivo.

I manifestanti stanno impedendo ai camion di entrare e uscire dai magazzini. La portavoce di XR, presente al blocco di Dunfermline, Meg Paton-Jones, ha dichiarato:

La polizia ha un furgone sul posto e ci sta osservando. Abbiamo iniziato qui verso le 4 del mattino. L’azione ha lo scopo di attirare l’attenzione sulle pratiche commerciali di sfruttamento e distruttive per l’ambiente di Amazon, sul mancato rispetto dei diritti dei lavoratori in nome dei profitti aziendali e sugli sprechi del Black Friday.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Redattrice su temi della sostenibilità sociale e ambientale. Laureata con lode in filosofia, ha conseguito un master di II livello in Rendicontazione Innovazione e Sostenibilità. Ha maturato esperienza nella comunicazione e nell’organizzazione di eventi presso enti profit e no profit.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook