Sequestrato in Turchia “vomito di balena” da record: valeva 10 milioni di lire turche

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un bottino da record quello sequestrato dalla polizia turca nella provincia di Mersin, nel sud del Paese: ben 43 chilogrammi di ambra grigia – comunemente detta “vomito di balena” – che stavano per essere piazzati sul mercato all’esorbitante cifra di 10 milioni di lire turche (corrispondenti a circa 645.000 euro).

Secondo fonti locali, la polizia avrebbe intercettato un uomo sospetto che, entrato illegalmente nel Paese, avrebbe portato nei confini nazionali un importante carico di ambra grigia. L’uomo ora è stato arrestato ed il suo carico è stato sequestrato.

L’ambra grigia è una sostanza prodotta dall’apparato digerente di balene e capodogli (ecco spiegato il perché di questo bizzarro nome): si tratta di una massa solida e cerosa, di colore grigio/nero, ampiamente utilizzata per produrre profumi.

Nel passato, invece, veniva utilizzata anche per la produzione di cibi e bevande: si pensi che il re Carlo II d’Inghilterra amava mangiare l’ambra grigia insieme alle uova strapazzate, mentre questa sostanza veniva utilizzata anche per arricchire e aromatizzare il caffè nel XIX secolo. Si riteneva che potesse avere anche un potere magico e curativo: durante l’era della peste nera in Europa, infatti, si credeva che fosse sufficiente avere in tasca una pallina di ambra grigia per scongiurare il rischio di ammalarsi.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Hurriyet Daily

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook