Come si festeggia la primavera nel mondo: ricorrenze e tradizioni più belle e significative

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Scopriamo le feste, ricorrenze e tradizioni più belle e significative per accogliere e celebrare la primavera

Ecco il carrello smart per la spesa

In India c’è il Festival dei colori, in Olanda la Festa dei tulipani, in Romania il primo marzo di ogni anno si celebra il Mărţişor, “piccolo marzo“. Celebrazioni, ricorrenze, tradizioni diverse, tutte dedicate alla primavera, che segnano la fine del lungo inverno e l’arrivo della bella stagione.

Certo, non è facile festeggiare in un momento critico come quello che stiamo vivendo, ma le tradizioni del mondo sono pur sempre un patrimonio culturale immateriale di grande importanza, testimonianza preziosa delle meravigliose diversità di ogni popolo, che è importante conoscere e salvaguardare. Inoltriamoci quindi alla loro scoperta.

Holi Festival, India

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @DoveVaiTurismo (@dovevaiturismo)

Per festeggiare l’arrivo della primavera, in India si celebra il famoso Holi Festival, un’antica ricorrenza indù, durante la quale ricchi, poveri, giovani, bambini e anziani, uomini e donne, scendono in strada cospargendosi il corpo di polveri colorate, e colorando chiunque incontrino. La sera prima, gli indiani accendono enormi falò e vi bruciano simbolicamente lo spirito del male, Holika.

Tulp Festival, Olanda

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Albert Dros (@albertdrosphotography)

I tulipani sono il simbolo della primavera olandese e i grandi protagonisti del famoso Tulp Festival di Amsterdam. Ogni anno, nel mese di aprile, moltissime località della capitale si popolano di questi meravigliosi fiori, che animano strade, piazze, centri commerciali. Anche i cittadini partecipano attivamente al grande evento, piantando bulbi nei mesi precedenti.

Hanami, Giappone

In Giappone ogni anno, all’arrivo della primavera, si festeggia l’Hanami, tradizione millenaria che i giapponesi celebrano organizzando pic-nic sui prati e ammirando lo spettacolo della fioritura dei ciliegi, il cui fiore, chiamato sakura, è considerato simbolo di rinascita e di bellezza. Le date dell’Hanami cambiano a seconda delle zone ma nel centro del paese solitamente la fioritura avviene tra la fine del mese di marzo e la prima metà di aprile.

Equinozio di primavera, Messico

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Luna Mujer (@lunamujer1)

In Messico, in occasione dell’equinozio di primavera, migliaia di persone si riuniscono ogni anno per ammirare il “serpente” che striscia lungo i gradini della Piramide di Kukulkan, nota come El Castillo, presso Chichen Itza, complesso archeologico Maya dello Yucatán, Si tratta della discesa del dio Kukulkàn, che letteralmente significa “serpente piumato”. Il fenomeno è in realtà un gioco di luci e ombre creato dal sole, che dà vita a questa suggestiva illusione ottica.

Mărţişor, Romania

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da iasiteiubesc (@iasiteiubesc)

Il primo marzo, in Romania e in altri paesi dell’Est Europa, si celebra la festa del Mărţişor, “il piccolo marzo”, per accogliere l’arrivo della primavera. In questa occasione un piccolo oggetto viene appeso a un cordoncino realizzato con del filo rosso e del filo bianco, intrecciati tra loro. Un amuleto che tradizionalmente veniva regalato all’alba del 1° marzo e indossato da 9 a 12 giorni, quindi appeso a un ramo fiorito nella speranza che i fiori sbocciassero tutto l’anno. Tuttavia in altre località veniva indossato fino al primo maggio, festa dell’estate, oppure appeso alle porte, alle finestre, ai secchi, per scacciare gli spiriti maligni.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook