Addio a Riccardo Ehrman, il cronista che nell’89 fece cadere il muro di Berlino

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Noto al mondo come l'uomo che fece cadere il Muro di Berlino, è morto oggi a Madrid a 92 anni Riccardo Ehrman.

Non conservare così l'avocado: è pericoloso

Noto al mondo come l’uomo che fece cadere il Muro di Berlino, è morto oggi a Madrid a 92 anni

Dopo tre decenni Riccardo Ehrman era ancora ricordato per quella conferenza stampa in cui chiese a Guenter Schabowski, allora portavoce del politburo del Pc tedesco-orientale, quando sarebbero entrate in vigore le nuove norme di viaggio decise dalla Ddr (la Germania dell’Est). Fu un attimo, e il mondo cambiò.

Ci lascia oggi all’età di 92 anni a Madrid, dove viveva. Di origine ebreo-polacca, era nato a Firenze il 4 novembre 1929. A 13 anni fu rinchiuso nel campo di internamento di Ferramonti di Tarsia, in provincia di Cosenza, dove fu liberato dagli inglesi nel settembre 1943.

Dopo aver lavorato in Canada e a New York, nella metà degli anni ’70 fu inviato dall’ANSA come corrispondente a Berlino est. Nel 1982 si trasferì all’ufficio di corrispondenza di New Delhi e poi fece ritorno a Berlino est nell’85. Nel 1991 divenne responsabile dell’ufficio ANSA di Madrid, dove restò fino al pensionamento. 

Cosa accadde nel 1989

Tutto accadde esattamente 32 anni fa, il 9 novembre del 1989, quando in una sala gremita di giornalisti, Ehrman pose quella domanda decisiva, con sulle spalle i suoi 11 anni di corrispondenza Ansa da Berlino Est: “Ab wann?”, “Da quando?”, e la risposta cambiò la storia in un attimo. Da tempo si parlava già di permettere ai cittadini di Berlino Est di andare nella parte occidentale. Ma così frettolosamente i dirigenti comunisti della Ddr non se l’aspettavano per niente.

Un lavoro certosino, appassionante e non facile, sorvegliato com’era notte e giorno:

La casa era casa ufficio ed era piena di microfoni, persino nel bagno, e nella camera da letto ce n’erano due, racconterà 25 anni dopo dalla sua abitazione di Madrid.

Quel giorno del 1989 Riccardo Ehrmann aveva 60 anni e per un incrocio di fattori casuali ha contribuito a chiudere il “Secolo breve”.

Leggi qui tutta la storia: Riccardo Ehrman, il giornalista italiano che fece cadere il muro di Berlino con una domanda

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook