Ethical Grace, come dei piccoli artigiani torinesi sono riusciti a diventare tra i brand più amati di cosmetici naturali solidi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sempre più persone, che hanno a cuore l’ambiente e vogliono evitare sprechi, utilizzano i cosmetici naturali solidi. Shampoo, bagnoschiuma, balsamo e altri prodotti “compatti” come quelli che produce Ethical Grace, un brand che è riuscito a diventare in poco tempo uno dei più amati in Italia, grazie alla qualità delle sue proposte

Lo premettiamo subito, noi di greenMe abbiamo un debole per gli shampoo e i balsami solidi di Ethical Grace, un’azienda che è riuscita a spiccare nel mercato italiano grazie ai suoi prodotti artigianali, realizzati a mano e davvero eccellenti, oltre che 100% italiani.

Curiosi di sapere come è stato possibile raggiungere questo successo? Ce l’hanno raccontato direttamente loro, i fondatori di Ethical Grace e – come spesso accade – anche questo progetto è nato per caso.

Ioana Fuga lavorava come dipendente informatica. Un giorno, purtroppo, viene a mancare sua nonna, quella nonna con cui da bambina si divertiva a raccogliere erbe naturali per creare creme, tisane ed infusi. Come segno del destino, Ioana trova un ricettario che contiene tutti i dettagli utili a creare creme ed unguenti.

Un ricettario di autoproduzione davvero prezioso che è stato fonte di ispirazione – anzi potremmo dire che si è rivelato una vera e propria “illuminazione” – che ha portato Ioana a riproporre quelle stesse formulazioni, sia pur riviste in chiave moderna. Proprio da qui, da queste ricette tradizionali tramandate, nascono i prodotti Ethical Grace nel 2016.

Ma come sono riusciti i laboratori di questo marchio a creare dei prodotti naturali solidi così efficaci? La concezione di un prodotto – ci spiegano – emerge dalle diverse necessità. Dal momento in cui nasce l’idea vi è una trascrizione del prodotto in formule biologiche e scientifiche che richiedono la ricerca di materie prime di alta qualità e dei materiali più sostenibili a livello di packaging.

I primi test della composizione dei prodotti vengono effettuati sui familiari del team di Ethical Grace che possono poi dare tutte le indicazioni utili a migliorare la formulazione.  I tentativi per arrivare al prodotto “perfetto” possono essere molteplici, a volte si arriva a modificare la composizione anche una decina di volte.

Tra i prodotti più amati di Ethical Grace ci sono indubbiamente gli shampoo solidi. Ma come utilizzarli al meglio?

Nonostante la cosmesi solida sia ormai approdata da tempo sul mercato italiano, i dubbi che riguardano l’utilizzo degli shampoo possono essere di vario genere. Ethical Grace ci ha spiegato che:

Il modo migliore per utilizzare i nostri shampoo è quello di passare sui capelli umidi il panetto e, dopo aver mantenuto il prodotto per almeno due minuti, risciacquare. Una volta conclusa l’operazione consigliamo di appendere il prodotto in modo che non rimanga a contatto con superfici umide e di arieggiare l’ambiente.

La sostenibilità di questi prodotti è a 360°, fondamentale dunque anche la scelta di un packaging sostenibile, nonostante non sempre sia la soluzione più semplice e/o economica:

La scelta di materiale sempre maggiormente ecosostenibile, come per esempio i vasetti di alluminio utilizzati per la progettazione delle nostre creme e carta riciclata e riciclabile per i nostri prodotti solidi, richiede sicuramente sforzi maggiori a livello finanziario che diventano ancor più grandi tenendo in considerazione le nostre limitate dimensioni aziendali e la nostra natura di artigiani. Ad ogni modo, fin dalle nostre origini, abbiamo instituito come politica aziendale l’ottica di economia circolare e di sostenibilità che, ai giorni nostri, non può più essere un’opzione ma un obbligo.

Il team di Ethical Grace ci anche raccontato un aneddoto che risale agli inizi del loro percorso:

I primi anni non potevamo permetterci finanziariamente le carte dei prodotti fustellate (comprensive delle pieghe) per costruire l’origami. Mi ricordo che alle manifestazioni fieristiche eravamo costretti a rimanere in piedi fino a tarda notte per piegare le scatole con il semplice utilizzo di un righello, non lo auguro a nessuno.

A breve Ethical Grace lancerà un nuovo prodotto all’avanguardia dal punto di vista della sostenibilità ambientale. Non ci hanno potuto dire di più ma siamo davvero molto curiosi di sapere di cosa si tratta, se lo siete anche voi continuate a seguire tutte le novità sul loro sito e sulla pagina Facebook/Instagram.

Perché acquistare cosmetici solidi e naturali

I cosmetici solidi sono un’alternativa decisamente più sostenibile rispetto ai prodotti tradizionali, quasi sempre racchiusi in confezioni di plastica, materiale estremamente inquinante che dovremmo cercare di eliminare il più possibile dalla nostra quotidianità.

Con piccoli ma fondamentali gesti, come quello di optare per la cosmesi solida, abbiamo la possibilità di smettere di produrre una montagna di rifiuti, che poi finiscono per contaminare terra e mare.

Acquistare uno shampoo e un balsamo solido, dunque, racchiusi in confezioni di carta riciclata e poi conservati nella doccia, ci permetterà di eliminare completamente la plastica dal nostro bagno, evitando sprechi.

Ma non è tutto. I prodotti solidi sono molto pratici da utilizzare e spesso durano anche di più dei cosmetici tradizionali, inoltre quando realizzati da aziende etiche come Ethical Grace, assicurano anche un INCI migliore, ovvero sono prodotti con ingredienti che rispettano l’ambiente e la nostra pelle.

Se non avete ancora mai sperimentato l’uso di cosmetici solidi, è decisamente arrivato il momento di farlo. Acquistando su Ethical Grace con il codice greenme20 avrete uno sconto del 20% su tutti i prodotti fino al 30 ottobre.

Approfittatene!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Per suggerimenti, storie o comunicati puoi contattare la redazione all'indirizzo redazione@greenme.it

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook