Al via da oggi le iscrizioni per il nuovo anno scolastico 2022-2023: ecco come fare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ecco come fare per procedere all'iscrizione degli alunni delle classi prime delle scuole primaria, secondaria di primo e di secondo grado

Nel Regno Unito emessa una moneta per celebrare il 50° del Pride

Ecco come fare per procedere all’iscrizione degli alunni delle classi prime delle scuole primaria, secondaria di primo e di secondo grado

Ripartono le iscrizioni per l’anno scolastico 2022/2023. A partire da oggi 4 gennaio e fino alle ore 20.00 del prossimo 28 gennaio sarà infatti possibile inoltrare la domanda di iscrizione a scuola per i genitori di studenti che si accingono a frequentare le classi prime della scuola primaria, secondaria di primo e secondo grado statale, nonché di percorsi di istruzione e formazione professionale erogati in regime di sussidiarietà dagli Istituti professionali e dai centri di formazione professionale accreditati dalle Regioni (in questo caso, l’adesione alla procedura di iscrizione telematica è su base volontaria ed a discrezione dei vari istituti). È possibile ottenere informazioni sui singoli istituti e sulle rispettive offerte formative attraverso il portale Scuola in Chiaro, messo a disposizione dal Ministero dell’Istruzione.

La modalità di iscrizione online è semplice, veloce e sicura. Per accedere al sistema telematico è necessario essere in possesso si credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), CIE (Carta di identità elettronica) o eIDAS (electronic IDentification Authentication and Signature), nonché del codice meccanografico dell’istituto presso cui si vuole effettuare l’iscrizione (reperibile sul sito internet dello stesso istituto o sul portale Scuola in Chiaro).

Come presentare la domanda

Dopo aver effettuato l’accesso al portale, basterà cliccare sul pulsante Nuova Domanda per dare avvio alla procedura di iscrizione. La domanda si articola in tre sezioni:

  • La prima relativa ai dati personali dell’alunno (dati anagrafici e di residenza);
  • La seconda relativa ai dati della famiglia – ovvero le informazioni sui genitori (o su chi esercita la potestà genitoriale del minore), l’eventuale presenza di disabilità, la scelta dell’insegnamento della religione cattolica;
  • La terza parte relativa ai dati della scuola – ovvero la scelta della scuola per l’iscrizione, che viene fatta utilizzando il codice meccanografico. In questo caso, è possibile scegliere tre preferenze: la prima preferenza sarà tenuta, ovviamente, in considerazione maggiore rispetto alle altre e solo in caso di mancanza di disponibilità da parte della scuola si terrà conto della seconda e della terza preferenza.

QUI è possibile procedere con l’iscrizione.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: MIUR

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook