Bonus centri estivi 2021, al via le domande sul sito Inps: requisiti e come ottenerlo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Al via le domande per il bonus centri estivi Inps che consente di ottenere un rimborso per le spese sostenute dalle famiglie

Non conservare così l'avocado: è pericoloso

Le scuole stanno per chiudere e le famiglie che ne hanno bisogno si iniziano a muovere per trovare un centro estivo adatto alle esigenze dei propri bambini. Anche per il 2021 torna il Bonus centri estivi erogato dall’Inps, ma solo alcune categorie di lavoratori o pensionati possono accedervi.

È stato pubblicato il bando Inps che consente di ottenere un rimborso per le spese sostenute dalle famiglie per i “Centri estivi diurni 2021”.

Si tratta di un bonus che possono chiedere le famiglie con figli di età compresa tra i 3 e i 14 anni che quest’estate (nei mesi di giugno, luglio, agosto e fino al 11 settembre 2021) frequenteranno appunto un centro estivo.

Il contributo riconosciuto dall’Inps può essere a totale o parziale copertura del costo del centro estivo scelto, frequentato per una durata minima di una settimana (cinque giorni effettivi) e massima di quattro settimane (pari a 20 giorni) anche non consecutive.  

L’importo massimo spendibile a settimana è pari a 100 euro.

Requisiti e a quanto ammonta il rimborso

Si potrà richiedere il rimborso esclusivamente per figli o orfani ed equiparati di:

  • dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici

In base al valore ISEE del nucleo familiare di appartenenza il rimborso sarà il seguente:

  • fino a € 8.000,00 – 100% della quota nei limiti del contributo massimo erogabile
  • da € 8.000,01 ad € 24.000,00 – 95% della quota nei limiti del contributo massimo erogabile
  • da € 24.000,01 ad € 32.000,00 – 90% della quota nei limiti del contributo massimo erogabile
  • da € 32.000,01 ad € 56.000,00 – 85% della quota nei limiti del contributo massimo erogabile
  • superiore ad € 56.000,00 euro (o in caso di mancata rilevazione di valida DSU alla data di inoltro della domanda di partecipazione al concorso) – 80% della quota nei limiti del contributo massimo erogabile

Per bambini e giovani con disabilità, grave o gravissima, il contributo sarà aumentato del 50% per far fronte alle spese di assistenza.

Il pagamento del bonus avverrà entro il 31 dicembre 2021.

Come fare domanda

La domanda va presentata sul sito Inps (a cui si accede con lo SPID o tramite CIE, CNS), dal 26 maggio fino alle ore 12:00 del 18 giugno 2021.  Il beneficiario del bonus (ovvero il figlio per cui si richiede il contributo) deve essere iscritto al Programma “Accesso ai servizi di Welfare”.

Il richiedente (ossia colui che presenta la domanda, ad esempio uno dei due genitori), deve presentare anche la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per la determinazione dell’ISEE ordinario o ISEE minorenni. Questo è fondamentale in quanto sia la posizione in graduatoria che il calcolo del contributo vengono elaborati in base all’ISEE.  

L’Inps poi valuterà tutte le domande comunicando l’esito, ovvero se la richiesta è stata accettata o meno (in quest’ultimo caso potrebbe richiedere anche integrazioni o modifiche da fare entro 10 giorni).

La pubblicazione della graduatoria degli ammessi con riserva al bonus centri estivi Inps 2021 sarà disponibile entro il 16 luglio 2021. Questa darà precedenza nel posizionamento in classifica a coloro che non hanno beneficiato del bonus centri estivi nel 2020.   

Tutte le altre informazioni utili potete leggerle nel Bando centri estivi 2021

Fonte: Inps 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook