La meravigliosa libreria Acqua Alta di Venezia è completamente sommersa: centinaia i libri distrutti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La meravigliosa libreria Acqua Alta di Venezia è completamente sommersa dall'acqua: centinaia i libri distrutti dall'alta marea.

L’alta marea che ha colpito Venezia negli ultimi giorni ha spazzato via anche la famosa libreria Acqua Alta. Sono centinaia i libri andati distrutti, proprio qui, nella culla della cultura nata nel 2004 da un’idea di Luigi Frizzo che, per proteggere i libri, decise di sostituire mensole e scaffali con barchette e vasche, inclusa una magnifica gondola.

Metodo originale che fino ad oggi aveva funzionato alla perfezione ma questa volta l’acqua ha raggiunto un tale livello, 187 cm, da essere riuscita a penetrare ovunque, allagando gli spazi dell’originale libreria.

In un’intervista telefonica rilasciata a Libreriamo, Diana svela che c’è ancora acqua dappertutto:

“Noi ci chiamiamo Acqua Alta, l’acqua alta ce l’aspettiamo, ma così alta no. C’è acqua dappertutto. Non eravamo pronti per una mareggiata simile. L’acqua si è alzata di 50 cm in più del previsto. Ieri mi entrava persino negli stivali da pescatore. Camminavo in punta di piedi per tentare di mettere in salvo i libri.”

Peccato che le vasche da bagno e le gondole questa volta non siano bastate a proteggere i preziosissimi libri custoditi in questo scrigno di cultura.

Ti potrebbe interessare anche:

Laura De Rosa

Photo Credit: vivicreativo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook