Giornata dei Calzini spaiati: 5 albi illustrati per insegnare ai bambini a celebrare le diversità ogni giorno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Come insegnare a celebrare la diversità ai nostri bambini? Ad accettarsi e ad accettare gli altri? 5 idee di letture da condividere con i più piccoli

La ricetta del porridge senza cottura

Diversi, siamo tutti diversi. E il bello è proprio questo. Non c’è persona uguale all’altra, non c’è cultura uguale all’altra – se non splendide contaminazioni –, non c’è etnia che non meriti rispetto, non ci sono capacità identiche, ognuno ha la propria genialità sul proprio cammino. Ognuno dà il suo contributo, ognuno è un tassello fondamentale nella propria vita e in quella degli altri. E guai a sentirsi inutili.

Proprio così, come calzini spaiati, ci mettiamo insieme e ci uniamo, perché la mia forza e anche la tua e viceversa, perché la diversità è qualcosa che arricchisce, passaggio iniziale di un qualcosa che non va negato.

Leggi anche: Sta per tornare la Giornata dei calzini spaiati: indossiamoli senza vergogna per celebrare la diversità!

Con questo spirito che da un po’ di anni a questa parte la metafora del “Calzino spaiato” si è trasformata nell’occasione buona per ricordarci che nessuno può essere lasciato solo e che tutti devono avere l’opportunità di vivere in un mondo sereno e colorato, nella più pura solidarietà.

È quello che è alla base della Giornata mondiale dei calzini spaiati che si celebra ogni anno il primo venerdì di febbraio. Un modo per scherzarci e potete partecipare anche voi condividendo con gli altri il vostro personale “dramma” del calzino spaiato con l’hashtag #calzinispaiati.

E la diversità è anche il filo conduttore di moltissimi libri speciali. Abbiamo scelto per voi alcuni meravigliosi albi illustrati.

Dateci un occhio:

Ettore l’uomo straordinariamente forte, Megali Le Huche (ed. Settenove)

ettore albo illustrato

©Ed. Settenove

Ettore lavora in un circo come “l’uomo straordinariamente forte”. Ma i due domatori di leoni sono fin troppo invidiosi e decisi a rovinare l’immagine della celebrità di Ettore svelando il suo segreto. Lui, infatti, quando non lavora e si trova sola segue la sua vera passione: l’uncinetto. Così, in una giornata ventosa, i due tendono un tranello a Ettore e il segreto viene svelato. Ma poi un forte tifone si abbatte sul circo e porta via il tendone e tutti i vestiti della compagnia. Cosa fare? Leopoldina la ballerina capisce le potenzialità di Ettore e lo convince a imbastire una lezione improvvisata di lavoro a maglia. La compagnia si riunisce, si mettono a lavorare sodo a maglia et voilà il tendone è recuperato, i costumi sono realizzati e la compagnia può tornare nel circo.

La Nudità Che Male Fa?, Rosie Haine (Ed. Settenove)

nudità

©Ed. Settenove

Corpi, uno dietro l’altro, per un albo illustrato ispirato al principio della filosofia body positive con illustrazioni ad acquerello e inchiostro che celebrano i corpi di ogni colore, forma e dimensione. L’età ci cambia, alcune cose cambiano più velocemente di altre e alcune non cambiano affatto. Un albo per dire che tutti i corpi sono straordinari, che ciascuno di noi è unico e, per fortuna, inimitabile.

Orlando Curioso e il mistero dei calzini spaiati, Teresa Radice (Ed. BAO Publishing)

orlando fumetto

©BAO Publishing

Un fumetto per bambini bellissimo, una nuova e misteriosa avventura sull’isola dov’è sempre primavera. Ma c’è un mistero da risolvere: chi sta rubando un calzino su due nel paese di Orlando, seminando zizzania e malumore tra gli abitanti? Che mistero si nasconde dietro a quello che sembra un buffo sabotaggio?

Orecchie da farfalla, Luisa Aguilar e André Neves (Ed. a colori)

farfalla albo

©Ed. a colori

 

Ha i capelli ricci e ribelli, è bassa e ha le orecchie a sventola: la piccola Mara è per questo motivo presa in giro da tutti, ma grazie alle parole della sua  mamma riesce a trasformare i suoi piccoli difetti, o meglio le sue differenze, in doni preziosi. E così la realtà appare diversa: le orecchie diventano farfalle che svolazzano sulla testa, i capelli non sono spinaci ma un prato appena falciato e il calzino rotto è fatto apposta per un dito curioso. Un albo che insegna a cogliere il lato positivo in ciò che gli altri considerano motivo di derisione e a trasformare tutto in ricchezza.

Il mio colore, Fuad Aziz (Ed. Artebambini)

ilmiocolore albo

©Artebambini

Quattro corvi decidono di rivolgersi a un gufo per poter cambiare colore delle piume. Uno di loro, però, si renderà conto che è bello cambiare, certo, ma è anche bello piacersi e accettarsi così come si è. Fuad Aziz è un autore e illustratore del Kurdistan iracheno che ha vissuto la terribile esperienza della guerra. Nei suoi racconti e nelle sue illustrazioni si percepisce la volontà di trasmettere messaggi positivi. E di solidarietà.

Leggi anche: 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook