@bodnar.photo/Shutterstock

Attenzione a certi tipi di biscotti, i trucchi per scegliere i più “sani”

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Per i golosi, i biscotti sono un’irresistibile tentazione. Se non riusciamo a prepararli in casa con ingredienti di qualità, per problemi di tempo o disponibilità, ci troviamo ad acquistarli al supermercato e la scelta può essere difficile. Vediamo allora a cosa fare attenzione per scegliere al meglio.

In qualsiasi supermercato il reparto dedicato ai biscotti è spesso molto ampio e ci sono possibilità per tutti i gusti. Ma come orientarsi nella scelta? Ci sono prodotti migliori di altri e a cosa fare attenzione nell’elenco degli ingredienti?

Zucchero

La prima cosa che dobbiamo notare è sicuramente il quantitativo di zucchero. Cerchiamo di prediligere, quando possibile, biscotti che abbiano pochi zuccheri. Confrontate magari più etichette tra loro per evidenziare le differenze.

Leggendo bene e mettendo a confronto diversi prodotti potreste scoprire ad esempio che alcuni biscotti hanno lo zucchero al primo posto nella lista degli ingredienti e ciò significa che è presente in un quantitativo maggiore rispetto a tutti gli altri.

Ancora meglio sarebbe scegliere biscotti che contengono malto di riso o di mais, sciroppi vegetali o altri dolcificanti naturali.

Oli e grassi

Per diversi anni si è parlato dell’olio di palma nei biscotti e noi avevamo anche stilato una lista di prodotti che non lo contenevano. Ora l’attenzione sul tema è un po’ calata, anche perché diversi marchi di biscotti hanno effettivamente smesso di utilizzarlo a favore di altri tipi di oli o grassi.

Ma non è detto che il cambio sia sempre a nostro favore. Attenzione quindi a valutare il tipo di olio o grasso utilizzato nella ricetta e il quantitativo totale di grassi saturi che trovate nella tabella nutrizionale.

Esistono infatti biscotti che mischiano insieme diverse tipologie di grassi: burro, olio vegetale, panna, ecc. con il risultato di creare un biscotto davvero troppo ricco di grassi saturi.

Farina

Sarebbe bene scegliere biscotti ottenuti da farine integrali in quanto assicurano un apporto di fibre più alto ma anche variare con farine di cereali che non siano grano. Ovviamente, se si è celiaci o intolleranti al glutine, bisognerà scegliere biscotti adatti, realizzati ad esempio con farina di riso o altre farine “gluten free”.

Rimane sempre valido il consiglio di scegliere i biscotti con il minor numero di ingredienti possibile e da agricoltura biologica.

Il parere della nutrizionista sui biscotti

Abbiamo chiesto ad Irene Tornisello, nutrizionista, di consigliarci come scegliere i biscotti di migliore qualità e a cosa fare attenzione in etichetta. Ecco cosa ci ha detto:

“Per scegliere i biscotti più sani per la colazione è bene leggere l’elenco degli ingredienti ricordando che più corto è tale elenco, meno ingredienti sono utilizzati per la produzione. Anche la tabella nutrizionale è un supporto utile nella selezione, soprattutto per scegliere quelli contenenti meno zuccheri semplici e limitare l’impatto glicemico che potrebbero avere. Prediligere poi i prodotti con farina integrale di cereali (che sia frumento, riso, kamut). Occhio alla dicitura ‘multicereali’ o ‘arricchiti in fibre’ che non vuol dire necessariamente che siano integrali. Leggere l’etichetta e l’ordine con cui gli ingredienti sono inseriti è importante perché i primi si trovano in maggiore quantità. Attenzione ancora ai grassi utilizzati, preferire quelli ottenuti con oli vegetali (esempio EVO) e senza grassi idrogenati. Infine i biscotti non sono poco calorici, pertanto è importante non esagerare nel consumo”

Per approfondire leggi anche:

Se invece volete preparare i vostri biscotti in casa con ingredienti selezionati e di qualità, potete seguire le nostre ricette:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook