Ikea venderà i propri pezzi di ricambio online, per aggiustare invece di buttare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ikea venderà online i pezzi di ricambio dei propri prodotti. Una strategia all'insegna della sostenibilità e del riuso

Aggiustare invece di buttare. Ikea punta al riuso e torna alla cara vecchia abitudine dei nostri genitori e nonni: aggiustare. Ha infatti annunciato che inizierà a vendere pezzi di ricambio nei propri store. In questo modo sarà possibile riparare i mobili invece di gettarli via per acquistarne di nuovi.

Sembra un dettaglio ma non lo è. Nell’era dell’usa e getta, Ikea punta al riuso. Lo scorso anno ha aperto il suo primo negozio di mobili di seconda mano, a Eskilstuna, in Svezia ma ora è pronta a fare di più. Per prolungare la vita dei propri prodotti inizierà a vendere pezzi di ricambio ai clienti di tutto il mondo. In realtà, lo scorso anno ha già messo a disposizione alcuni ricambi ma ora ha deciso di farlo in modo capillare e ha sviluppato un sistema di ordini online che sarà lanciato in tutto il mondo sul suo sito web entro il 2021.

A renderlo noto è stata Lena Pripp-Kovac, responsabile della sostenibilità di Ikea che ha detto al Financial Times:

“Per prolungare la vita dei prodotti, un aspetto fondamentale è disporre di pezzi di ricambio”.

Non si conosco ancora i tempi relativi alla vendita dei ricambi targati Ikea. Di certo, il colosso svedese sta cercando di essere più sostenibile. Proprio ieri ha annunciato di aver raggiunto l’obiettivo del 2020 ottenendo tutto il  legno da fonti certificate o riciclate, ossia il 98%.

“In IKEA, vogliamo fare della gestione forestale responsabile la norma, fermare la deforestazione, migliorare la biodiversità e sostenere le persone che dipendono dalle foreste per il loro sostentamento. Le foreste gestite in modo responsabile svolgono anche un ruolo fondamentale nella mitigazione dei cambiamenti climatici. Applicando requisiti rigorosi e collaborando con diverse organizzazioni in tutto il mondo, abbiamo contribuito a far avanzare il settore forestale. Eppure la pressione sulle foreste del mondo e sugli ecosistemi circostanti è in aumento. Ora è il momento di adottare un approccio ancora più olistico per proteggere e supportare queste importanti risorse per le generazioni a venire “, ha detto Jon Abrahamsson Ring, CEO di Inter IKEA Group.

Fonti di riferimento: The Financial Times

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook