Decorazioni di Natale: trucchi geniali per riporre albero, luci e palline (e usarli anche l’anno prossimo)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Le feste natalizie stanno per finire. E' il momento di pensare a come riporre le decorazioni: ecco alcuni consigli di riciclo utili e creativi

Le feste natalizie stanno per finire. E’ il momento di pensare a come riporre le decorazioni: ecco alcuni consigli di riciclo utili e creativi

L’Epifania tutte le feste si porta via. E’ giunto il momento di pensare a come riporre le decorazioni di Natale per poterle riutilizzare in futuro. Le decorazioni natalizie, infatti, possono essere riutilizzate di anno in anno, per questo è bene conservarle correttamente in modo da poter continuare a usarle per diverso tempo, evitando sprechi e risparmiando sul budget.

Ecco alcuni consigli utili per conservare e riporre nel modo più sicuro le tue decorazioni natalizie, dall’albero alle palline, fino alle luci.

Riporre l’albero di Natale

L’opzione più semplice ed economica per conservare l’albero di Natale è rimetterlo nella scatola originale, oppure acquistare una borsa in modo che rimanga pulito, asciutto e integro. Prima di riporlo, assicurati che tutte le decorazioni siano state rimosse, poi smonta l’albero e fissa con cura i rami contro lo stelo.

Per avvolgerlo un metodo utile è usare delle vecchie lenzuola, oppure sacchi per materassi o ancora delle coperte per creare uno strato protettivo extra. Fatto ciò puoi riporlo in soffitta, cantina o in un armadio spazioso, meglio se lontano da fonti di calore, umidità o animali.

Luci dell’albero di Natale

Prima di conservare le luci dell’albero di Natale è opportuno eliminare eventuali grovigli; dopo di che, procedi conservandole all’interno di un contenitore di cartone a forma cilindrica. Ecco come fare:

  • pratica un foro all’estremità del contenitore
  • inserisci un’estremità del cavo della luce nel contenitore
  • arrotola con cautela le luci attorno al tubo, partendo dall’alto e procedendo verso il basso
  • posiziona l’altra estremità del cavo all’interno del foro fatto precedentemente.

Per stringhe di luci più lunghe, puoi riutilizzare il rotolo di cartone della carta da regalo. Basta avvolgere il filo di luci attorno al rotolo e infilare le estremità all’interno del tubo, fissandole con del nastro adesivo.

Un altro metodo economico è usare le grucce degli abiti soprattutto in caso di fili di luci più corti. Ecco come fare:

  • avvolgi un’estremità del cavo della luce attorno al gancio della gruccia
  • avvolgi i fili attorno alla gruccia fino alla fine del cavo.

Un altro modo molto semplice per conservare le luci di Natale è raggrupparle e fissarle con una fascetta o un elastico. In questo modo potranno essere conservate nella loro confezione originale; ovviamente, è sempre consigliabile controllare se ci sono fili sfilacciati, lampadine rotte o collegamenti allentati che dovranno essere sostituiti.

Conservare le palline di Natale

Il metodo migliore per conservare le palline di Natale è riporle nella loro confezione originale; quindi, ricorda di non buttarla mai. 

In caso contrario potrai usare una vecchia scatola di scarpe, ma ricorda che le palline si rompono molto facilmente, quindi è meglio avvolgerle con della carta regalo o dei fogli di giornale. Una volta incartate, possono essere conservate in sicurezza e riutilizzate l’anno prossimo. Per palline più piccole e delicate, prova con un contenitore per le uova, e il gioco è fatto!

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook