Muore allo zoo di Barcellona la femmina di scimpanzé più anziana d’Europa, una intera e triste vita in cattività

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Lo scimpanzé più antico d'Europa, Vieja, muore allo zoo di Barcellona. Aveva circa cinquantasette anni ed era stata catturata in Guinea

Nel Regno Unito emessa una moneta per celebrare il 50° del Pride

Alla fine è morta allo zoo de Barcelona, lontana dal suo habitat naturale. Parliamo della femmina di scimpanzé, chiamata Vieja, il più antico esemplare di questa specie (Pan troglodytes ) detenuta in uno zoo europeo. Aveva più o meno 57 anni ed era arrivata dalla Guinea, quando ne aveva due.

Non si sa ancora il motivo della morte, anche se i responsabili dello zoo sono convinti che sia avvenuta naturalmente a causa dell’età avanzata del primate. La femmina di scimpanzé era arrivata a Barcellona nel 1965. Un lungo viaggio il suo dalla Guinea equatoriale che, all’epoca era una colonia spagnola, dove lo zoo di Barcellona aveva creato nel 1960 il Centro di adattamento e sperimentazione animale, a Ikunde.

Catturata ancora cucciolo, la femmina di scimpanzé era stata allontanata dalla mamma per poi finire in uno zoo e diventare un’attrazione turistica. Una vita lunga, ma lontana dal proprio habitat, dalla libertà e dal benessere animale.

“Il nostro scimpanzé più amato e veterano ci ha lasciato, la Vieja. Era arrivato allo zoo che aveva più o meno due anni e quindi oggi, a 57 anni, era considerato il più vecchio del suo genere in Europa”, scrive lo zoo sui social e continua “con un carattere nobile, affabile e accogliente, a volte guidava il gruppo, diventando la sua matriarca ed essendo una buona madre e compagna di tutti. La sua lunga vita è inevitabilmente legata alla storia e all’evoluzione dello zoo di Barcellona, che oggi diventa un rifugio per alcune delle sue specie, considerate in pericolo dalla IUCN”.

Lo zoo è diviso in diverse aree tematiche, la maggior parte degli animali è nata in cattività, come parte di vari programmi di riproduzione con altri zoo europei, altri sono stati catturati in natura e altri sono animali sequestrati dalle autorità. Ci vivono elefanti, zebre, giraffe, leoni, ippopotami, rinoceronti e tante altre specie.

“Oggi salutiamo Vieja e ci sentiamo privilegiati e orgogliosi di aver condiviso con lei per tutto questo tempo e imparato tanto. Ci mancherai”, chiosa lo zoo.

Fonte: Zoo Barcelona

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook