Gli orsi polari sono sempre più denutriti, i giganti bianchi dell’Artico rischiano di sparire per sempre

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Gli orsi polari sono ormai agonizzanti. Sempre più affamati e privi di energie, sono costretti persino al cannibalismo per sopravvivere

Il 27 febbraio si celebra la Giornata degli orsi polari, ma per i giganti bianchi dell’Artico non c’è proprio niente da festeggiare. La crisi climatica, infatti, li sta letteralmente cancellando dalla faccia della Terra. Queste affascinanti mammiferi sono ormai costretti a vivere in superfici sempre più ridotte.

Il loro habitat sta mutando troppo in fretta per via dell’innalzamento delle temperature e secondo uno studio condotto un paio di anni fa da Polar Bear International la popolazione di orsi polari è destinata a crollare quasi del tutto entro il 2100. E se il riscaldamento globale dovesse continuare ai ritmi attuali, secondo gli scienziati, nel 2035 il mare Artico potrebbe restare senza ghiacciai nei mesi estivi. E questo rappresenterebbe il colpo di grazia per gli orsi polari.

Gli orsi polari sono in agonia, a caccia di cibo anche nelle discariche

Il riscaldamento globale sta mettendo a dura prova questa specie. Se fino a qualche decennio fa i giganti bianchi dell’Artico riuscivano ancora a cacciare le foche (le loro prede preferite), negli ultimi tempi hanno iniziato a nutrirsi di uova di uccelli e a spingersi in aree popolate dagli umani a caccia di cibo, come confermato da uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Royal Society Open Science.

L’isola di Mitivik, nella baia di Hudosn (la vasta insenatura del Mar Glaciale Artico), è divenuta una delle mete preferite dagli orsi polari negli ultimi anni. Il motivo? Qui nidificano migliaia di uccelli marini, tra cui gli edredoni e le anatre di mare, di cui questi animali hanno cominciato a cibarsi.

Ma non finisce qui. Di recente i ricercatori della Polish Polar Station di Hornsund, nel nord della Norvegia, hanno immortalato un orso polare che cattura e divora una renna, una scena che non si era mai vista prima. Questi esemplari non sono soliti nutrirsi di renne, ma si trovano costretti a cambiare la loro “dieta” e talvolta vanno a caccia di cibo anche persino nelle discariche.

Nel 2020 ha fatto il giro del mondo il filmato, girato in Siberia, che mostrava 10 orsi polari mentre assaltavano un camion della spazzatura per cercare qualcosa da mettere sotto i denti.

E purtroppo questo non è affatto un caso isolato. Tali episodi stanno diventando la consuetudine. E tra gli orsi polari sono sempre più ricorrenti anche i casi di cannibalismo. Un dramma terribile di cui l’uomo è responsabile.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Sugli orsi polari leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook