Per San Valentino, fai castrare un gatto e dagli il nome del tuo ex: la trovata di un rifugio

Un rifugio americano propone di festeggiare il San Valentino in maniera diversa facendo castrare un gatto e dandogli il nome dell'ex. La campagna offre la vendetta perfetta per una causa perfetta: controllare le popolazioni di gatti liberi del territorio

San Valentino è dietro l’angolo e ovunque si vedono pubblicità di cioccolatini, ristorantini romantici e avventure da fare in coppia.

Il rifugio americano Homeward Bound Pet Adoption Center, in New Jersey, ha battuto tutti in termini di originalità dando la possibilità agli utenti di “castrare il proprio ex” e servendogli la vendetta su un piatto d’argento.

Castrare? Ma davvero? Non esattamente o meglio ad andare sotto i ferri non sarà la vecchia fiamma, ma un gatto libero accudito dai volontari. Con un contributo di 50 dollari, le persone potranno dare al felino il nome dell’ex compagno o compagna finanziando l’intervento chirurgico.

L’idea è un po’ quella e lo slogan della campagna lo conferma recitando “fai castrare il tuo ex perché alcuni non dovrebbero riprodursi”. L’iniziativa fa parte del programma trap-neuter-return (TNR), attraverso il quale il rifugio gestisce le popolazioni feline del territorio.

La donazione minima è 50 dollari, ma si può devolvere anche di più se si desidera sostenere le attività del rifugio. Il nome dell’ex andrà inserito nei dettagli del pagamento, attenzione a non dimenticarlo.

I commenti sotto al post condiviso dal Homeward Bound Pet Adoption Center non si sprecano. Molti lo trovano allettante e divertente, ad altri invece non fa affatto ridere il prendersi gioco degli animali.

La stessa discussione era nata quando uno zoo canadese aveva proposto ai visitatori di chiamare uno scarafaggio come il proprio ex e paragonato così un amore finito a un qualcosa che solitamente si considera disgustoso.

Stavolta è un rifugio per animali abbandonati a lanciare una proposta simile. Come dobbiamo considerarla? È una strategia di marketing geniale o di cattivo gusto?

Sicuramente la causa è più che nobile perché permette di raccogliere fondi per sterilizzare i gatti non padronali e tenere sotto controllo nascite e quindi randagismo. Tuttavia, mettiamo la mano sul fuoco quando diciamo che i gatti siano molto più fedeli di precedenti innamorati. Provare per credere.

Non vuoi perdere le nostre notizie?

Fonte: Homeward Bound Pet Adoption Center

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Iscriviti alla newsletter settimanale
Seguici su Facebook