A 6 mesi resta paralizzata e la famiglia chiede l’eutanasia, ma questa cucciola di Rottweiler vuole vivere e cerca casa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una Rottweiler di soli 6 mesi non riesce più a muovere le zampe posteriori per una patologia midollare e la sua famiglia chiede che venga soppressa. La piccola è stata messa in sicurezza e le è stato fornito un carrellino. Si cerca per lei una adozione consapevole che guardi oltre la sua diagnosi

Nina Carrozzina, così è stata chiamata questa cucciola di Rottweiler che sebbene i suoi 6 mesi ha rischiato di poter essere soppressa. Questo il volere della sua vecchia famiglia dopo aver scoperto che da un giorno all’altro la loro cagnolina era rimasta paralizzata alle zampe posteriori e dopo due interventi senza successo.

La diagnosi: patologia midollare di tipo compressivo, una malformazione che si può manifestare con una paralisi degli arti come è successo a questa giovanissima Rottweiler. Una malattia frequente nei cani, che i suoi precedenti proprietari non hanno però voluto accettare.

Davanti alla richiesta di eutanasia per fortuna il veterinario che ha seguito la piccola si è opposto fermamente, adoperandosi per trovarle uno stallo e procurandole un carrellino.

Con il supporto delle due ruote motrici Nina Carrozzina ha ripreso a correre spensierata come qualunque cucciolo dovrebbe fare. È autonoma nei bisogni sebbene è importante controllare che la vescica sia svuotata completamente per prevenire possibili infezioni.

Adora giocare, lanciarsi alla caccia delle palline da tennis, farsi coccolare. I suoi occhi chiedono solamente di essere amata. Per lei si cerca una famiglia consapevole di ciò che questa adozione comporti, una famiglia che possa accudirla pazientemente e darle tutte le attenzioni possibili.

Nina Carrozzina ha solo 6 mesi e una paralisi alle zampe posteriori. È una Rottweiler e sarà perciò una futura taglia grande sui 30kg. È adottabile a Bari e in tutto il Centro Nord dopo gli opportuni controlli di preaffido. Nina Carrozzina ha bisogno di una casa amorevole che sia pronta ad accoglierla per la vita.

Per adottarla o avere maggiori informazioni rivolgersi ad Alessandra al numero 3889291009. Condividiamo il suo appello e aiutiamola a trovare la sua famiglia adottiva.

Fonte: Progetto Quasi/Facebook

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook