Giraffa con una zampa lacerata da un filo metallico viene salvata dai ranger

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I veterinari del Sheldrick Wildlife Trust hanno salvato una femmina di giraffa in difficoltà. Un filo metallico stringeva una delle sue zampe. L'animale è stato prima sedato e poi liberato da quella morsa, che aveva provocato una ferita profonda. La giraffa è tornata a correre libera grazie all'intervento del team

Una giraffa con un filo metallico avvinghiato attorno a una delle sue zampe è stata salvata grazie all’intervento dei veterinari del Sheldrick Wildlife Trust, ente che si occupa della salvaguardia della fauna selvatica in Kenya. L’esemplare necessitava un intervento tempestivo. La trappola stava lacerando la zampa in profondità e sarebbe potuta essere fatale.

Grazie a una segnalazione da parte della Ishaqbini Conservancy ranger e veterinari del del Sheldrick Wildlife Trust si sono immediatamente adoperati per recarsi sul luogo in cui la giraffa era stata segnalata. Tramite un elicottero si sono avvicinati a lei e hanno proceduto a sedare il mammifero con una quantità di anestetico ben dosata.

Curare una giraffa è un’operazione che può rivelarsi molto complessa. Questi erbivori non possono essere sottoposti ad anestesia completa perché l’apporto di ossigeno al cervello sarebbe troppo basso e potenzialmente letale per gli animali. Muoversi nel loro raggio di azione non è nemmeno consigliato per via dei potenti calci sferrati dalle giraffe.

Non resta che intervenire dall’alto, come i ranger hanno fatto in questo caso. Una volta addormentata la giraffa i veterinari hanno rimosso con delle tronchesi il filo metallico. La ferita è stata poi disinfettata ed è stato applicato uno spray antisettico, mentre alcuni ranger mantenevano la testa dell’animale.

Se non lo avessero fatto questa giovane giraffa di 4 anni avrebbe potuto rompersi il collo o riportare seri danni cerebrali. Il loro intervento è stato provvidenziale. Dopo poco, sotto la supervisione del team di veterinari, la giraffa si è alzata, correndo via tra la natura selvaggia.

Fonte: Sheldrick Wildlife Trust/Facebook

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook