Fantastico tarassaco, i soffioni immersi in acqua sono capaci di immagazzinare aria. Lo studio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Fantastico tarasacco, i soffioni immersi in acqua sono capaci di immagazzinare aria. Lo ha scoperto un nuovo studio.

Il tarassaco, o dente di leone, sbarca nel mondo dell’ingegneria bio-ispirata grazie a una ricerca dell’Università di Trento. Ebbene sì, la pianta tanto amata per le sue proprietà depurative e famosa per i suoi romantici soffioni, cela delle risorse inaspettate.

E sono proprio i soffioni al centro dell’attenzione per la loro capacità di immagazzinare aria se immersi in acqua, dove diventano argentei.

Capacità che i ricercatori hanno misurato in laboratorio e che ora intendono imitare per lo sviluppo di nuovi dispositivi dal peso e costo contenuto (simili ai soffioni), in grado di incapsulare e trasportare bolle d’aria sott’acqua. Cosa che potrebbe rivelarsi molto utile, per esempio, nell’ambito delle immersioni subacquee.

Lo studio, coordinato da Nicola Pugno, professore dell’Università di Trento e coordinatore del laboratorio sui materiali bio-ispirati presso il Dipartimento di Ingegneria civile ambientale e meccanica dell’Ateneo, è stato ispirato da una scoperta della studentessa Maria Consolata Pugno. Sua figlia. Quindi riportato nell’articolo “Air-encapsulating elastic mechanism of submerged Taraxacum blowballs” pubblicato sulla rivista scientifica Materials Today Bio.

A tal proposito Nicola Pugno ha svelato:

“Il collega Diego Misseroni e io siamo partiti da una scoperta di mia figlia, studentessa di prima superiore. Aveva osservato che i soffioni, se immersi in acqua, diventano argentei perché accumulano aria. Noi abbiamo quindi quantificato questa scoperta. È la prima volta che viene misurata in laboratorio la capacità dei soffioni di immagazzinare aria. Questo paper è un esempio di come anche bambini e ragazzi osservando la natura possano fare scoperte degne di nota”.

FONTE: Materials Today Bio

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook