Area C: videocamere spente dal 10 al 25 agosto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Area C, il Comune di Milano ha appena fatto sapere che il provvedimento che regole l'accesso a pagamento nell'area della ZTL della Cerchia dei Bastioni sarà sospeso dal 10 al 25 agosto


Area C, il Comune di Milano ha appena fatto sapere che il provvedimento che regola l’accesso a pagamento nell’area della ZTL della Cerchia dei Bastioni sarà sospeso dal 10 al 25 agosto.

Dal secondo sabato del mese infatti, le auto potranno accedere gratuitamente senza la necessità di acquistare e attivare i tagliandi. L’unico divieto valido sarà quello che riguarda il transito per i veicoli sopra i 7,50 metri.

L’interruzione estiva è legata alla tradizionale riduzione del traffico in città nelle settimane centrali del mese di agosto” spiega il Comune di Milano in una nota. La decisione deriva dalle analisi del traffico cittadino del 2012. Ecco i dati dello scorso anno sulla media di ingressi giornalieri nel mese di agosto:

6-10 agosto: 56.982;

13-17 agosto: 34.236;

20-24 agosto: 46.167;

27-31 agosto: 78.941.

Ma intanto si sono riaccese le polemiche sull’Area C. Sul piede di guerra l’Unione Artigiani di Milano, secondo cuil’Area C è e rimane per noi una tassa supplementare che si somma ai già gravosi oneri fiscali e contribuisce a far aumentare i costi a carico delle imprese. Questione che il Comune di Milano si ostina a non considerare, lasciando di fatto lettera morta le diverse proposte di modifica sottoposte da tutte le principali categorie economiche cittadine”.

Domani inoltre ci sarà un incontro tra l’assessore alla mobilità, Pierfrancesco Maran, e quello alle attività produttive, Franco D’Alfonso, nel corso del quale si farà il punto della situazione e si valuteranno delle proposte per rendere l’accesso alla cerchia dei Bastioni meno penalizzanti per chi deve lavorare. “Quello che chiederemo” continua il segretario generale dell’Unione, Marco Accornero, “non è certo un privilegio, ma la logica comprensione delle oggettive difficoltà che alcune categorie artigiane, installatori e manutentori in primis, sono chiamate a sopportare dall’introduzione dell’area C, non potendo certamente avvalersi dei mezzi pubblici per raggiungere clienti in centro con attrezzi e materiali spesso ingombranti e pesanti.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Area C: come sta andando?

Area C: come funziona e chi ne è esente

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook