Uno strato di schiuma tossica ha invaso il fiume Yamuna a New Delhi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La superficie del fiume Yamuna, vicino alla zona di Kalindi Kunj, Delhi, è stata invasa da uno spesso strato di schiuma tossica.

La superficie del fiume Yamuna, vicino alla zona di Kalindi Kunj, Delhi, è stata invasa da uno spesso strato di schiuma tossica. L’acqua del fiume, considerato sacro, è appena visibile. 

Il composto è il risultato di sostanze altamente inquinanti e rifiuti non trattati. Le immagini dell’agenzia stampa ANI, mostrano uno scenario desolante: le rive del corso d’acqua straripano di rifiuti: dove finisce la schiuma inizia la sporcizia. 

Le acque reflue non trattate provenienti da zone abitate senza un sistema fognario funzionante entrano nello Yamuna da Haryana, così i  composti fosforici si depositano nel letto del fiume. Al rilascio di acqua da da un serbatoio, queste sostanze si agitano, provocando la formazione di schiuma.

Una situazione gravissima che mette a rischio la salute dei cittadini. Il fiume è una fonte d’acqua per circa un terzo dei 17 milioni di abitanti di Nuova Delhi. Le acque reflue non trattate che entrano nello Yamuna da Haryana e Uttar Pradesh hanno portato a un aumento dei livelli di ammoniaca.

Il governo di Delhi, la città più inquinata al mondo, ha abbozzato un piano d’azione in nove punti per ridurre al minimo la formazione della schiuma. Una preoccupazione in più che si aggiunge alla drammatica emergenza sanitaria che sta devastando l’India. 

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Redattrice su temi della sostenibilità sociale e ambientale. Laureata con lode in filosofia, ha conseguito un master di II livello in Rendicontazione Innovazione e Sostenibilità. Ha maturato esperienza nella comunicazione e nell’organizzazione di eventi presso enti profit e no profit.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook