Giocattoli, vestiti e opere d’arte dai mozziconi di sigarette raccolti per strada e sulle spiagge

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dai mozziconi di sigaretta buttati sulle spiagge o per le strade si possono realizzare opere d'arte, ma anche giocattoli e oggetti per la casa, ripulendo così l'ambiente e dando una nuova vita ai filtri usati. Questi alcuni dei progetti in giro per il mondo

Giocattoli, quadri e altre opere d’arte realizzate a partire dai mozziconi delle sigarette abbandonati per le strade del Paese. Questi i progetti di associazioni e giovani di tutto il mondo che intendono dare una nuova vita a uno dei rifiuti più rinvenuti nell’ambiente.

In ogni periodo dell’anno le cicche delle sigarette vengono abbandonate dappertutto, il clou è però l’estate dove i mozziconi invadono le spiagge. Sebbene le dimensioni possano ingannare, i filtri delle sigarette inquinano il suolo e gli Oceani più della plastica monouso.

I filtri sono fatti di plastica non biodegradabile e sostanze tossiche che, decomponendosi, si disperdono nell’ecosistema sotto forma di pericolose microplastiche. Non solo queste finiscono per essere ingerite dalla flora marina e terrestre, provocandone la morte, ma impediscono ai semi di germogliare. Ecco perché proprio loro, le sigarette, sono al centro di molte iniziative di sensibilizzazione ambientale internazionali.

A Tel Aviv vi sono, ad esempio, i ragazzi di Clean The Butts, letteralmente “pulisci i mozziconi”, una associazione che si incontra sul litorale della capitale israeliana, ma non solo, per raccogliere i mozziconi di sigarette e trasformarli in sculture.

Ci sono poi anche capi da esibire come questa giacca, il cui petto è “impreziosito” dai mozziconi di sigarette.

In altri casi le cicche di sigarette diventano veri e propri giocattoli, cuscini colorati e persino orecchini come quelli creati in India dalla compagnia CODE Effort Pvt. Ltd. Si parte proprio da montagne di mozziconi per realizzare oggetti di arredamento e di moda, trasformando i filtri usati in cotone.

I progetti per ripulire l’ambiente dai mozziconi di sigarette non mancano di certo. Basti pensare ai robot intelligenti o ai corvi che la Svezia ha pensato di addestrare per arginare il fenomeno. Tuttavia è proprio sull’educazione ambientale delle persone che bisogna insistere più di tutto.

Fonte: Clean The Butts/Facebook

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook