Lumina Milia, l’incantevole percorso che ti fa attraversare un bosco di notte

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Che forma avrà davvero quell'albero? E quali fiori si schiudono solo di notte? Una osservazione del bosco in notturna, la prima del genere in Italia, e l'occasione unica di rimettersi in pace coi sensi

Camminare nel bosco di notte, alla luce della luna e di piccoli led, in mezzo a una faggeta ai margini di un torrente. Siamo a due passi dall’abitato di Ampezzo, nella provincia di Udine, e qui è possibile fare una passeggiata che i più definiscono esperienziale.

È Lumina Milia, un’area naturale adibita a giardino botanico e in cui un percorso accessibile nelle ore notturne consente di guardare il bosco in un’altra prospettiva e sotto altre luci, di viverlo con altri sensi che non siano la vista, calpestarlo, odorarlo, toccarlo.

Un’esperienza unica nel suo genere in Italia, un’esperienza sensoriale coinvolgente, un toccasana per mente e fisico.

Il sentiero notturno caratterizza l’escursione naturalistica, impreziosita da luci e colori che rimanendo intrappolati da rami e foglie producono riverberi surreali. Non una semplice passeggiata, ma un modo per conoscere ed apprezzare un habitat lasciato al suo stato spontaneo. Qui, la Natura si erge come unica protagonista. Un esperienza che risveglia la capacità di sentire ed osservare; a  tratti romantica, sempre seducente.

Il bosco, infatti, si rivela con tutti i suoi segreti notturni, stimolando un’esperienza cognitiva, emotiva e sensoriale, amplificata dalla notte con i suoi suoni e profumi.

Tutti i benefici di una passeggiata nel bosco

Da diversi anni, il mondo della ricerca è interessato al potere curativo che la Natura ha sul nostro organismo. Una semplice passeggiata nel bosco può portare a:

  • un abbassamento dei livelli di cortisolo (l’ormone associato allo stress)
  • una riduzione della frequenza cardiaca
  • una diminuzione della pressione sanguigna

Sono i segreti della pratica giapponese dello Shinrin-yoku, che significa “trarre giovamento dall’atmosfera della foresta” o “bagno nella foresta”.

La visita può essere fatta in autonomia ma per piccoli gruppi è possibile essere accompagnati da una guida.

Le prenotazioni sono obbligatorie e vanno effettuate online qui.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook