Anguilla lupo: il pesce “mostro” gentile del mare (VIDEO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Vi ricordate del blobfish, l'animale più brutto del mondo da tutelare? Ecco un altro pesce che potrebbe rubargli lo scettro della bruttezza, almeno secondo i canoni estetici umani: l'anguilla lupo (Anarrhichthys ocellatus), un perciforme della famiglia degli Anaricadidi che in qualche modo si direbbe somigliargli.

La ricetta del porridge senza cottura

Vi ricordate del blobfish, l’animale più brutto del mondo da tutelare? Ecco un altro pesce che potrebbe rubargli lo scettro della bruttezza, almeno secondo i canoni estetici umani: l’anguilla lupo (Anarrhichthys ocellatus), un perciforme della famiglia degli Anaricadidi che in qualche modo si direbbe somigliargli.

Vive nell’Oceano Pacifico settentrionale, dal Mar del Giappone e dalle Isole Aleutine fino alla California settentrionale e può raggiungere i 203 centimetri di lunghezza e 18,6 chili di peso. L’Anarrhichthys ocellatus somiglia molto a un anguilla e si nutre di crostacei, ricci di mare, mitili e vongole, che frantuma con le sue forti mascelle contenenti canini e molari in grado di macinare un osso umano. Ha anche una gola provvista di denti seghettati che aiutano a ingerire i ricci.

anglupo3

anglupo2

Chi incontra questo pesce sott’acqua può avere la reazione quella di nuotare lontano da questo spettacolo spaventoso il più rapidamente possibile. Eppure, anche se l’anguilla lupo sembra spaventosa, non rappresenta affatto un pericolo per l’uomo.

In realtà, ha una natura gentile e socievole e spesso prende il cibo dai subacquei. È anche una creatura delicata quando non è a caccia. Preferisce vivere in fessure naturali della roccia sul fondo del mare ed è molto territoriale. Tuttavia, quando arriva il compagno giusto, è lieta di condividere lo spazio e il cibo.

Roberta Ragni

Foto Credit

LEGGI anche:

Blobfish: ecco l’animale più brutto del mondo (da tutelare)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook