“La Rai dica la verità sulla crisi climatica, il più grande problema di cui informare”, gli attivisti attaccano il servizio pubblico

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Qualche ora fa un gruppo di attivisti per l'ambiente del movimento Extinction Rebellion ha imbrattato la sede Rai di Milano: “Vogliamo che il servizio pubblico dica la verità sulla crisi climatica". Ecco quali sono le richieste avanzate ai tg Rai

Armati di vernice verde e di cartelli, questa mattina gli attivisti ambientali della campagna internazionale Extinction Rebellion hanno compiuto un nuovo blitz. Questa volta ad essere presa di mira è stata la sede Rai di Milano, imbrattata per lanciare un forte messaggio.

“Vogliamo che il servizio pubblico, la Rai, comunichi la verità sulla crisi ecologica e climatica e che tratti la questione come il primo grande problema di cui informare la cittadinanza. Il collasso è in corso e tutti devono conoscere lo stato attuale delle cose” ha spiegato Enrico, che aderisce al movimento noto per le sue manifestazioni estreme.

La protesta è iniziata verso le 9:20, quando alcune cittadine e cittadini che fanno parte di Extinction Rebellion Milano si sono recati al palazzo della Rai di via Villasanta a Milano per cercare di consegnare una lettera di richieste al caporedattore del TGR, Fabrizio Binacchi.

protesta attivisti contro rai

@Extinction Rebellion Milano

Allarmati dal silenzio assordante dei media sulla crisi ecologica e climatica, si sono poi incollati all’ingresso principale della sede Rai di Milano e, salendo sul tettuccio dell’edificio, hanno affisso uno striscione che cita “DiRai la verità”. Tutto questo mentre altre persone bloccavano Via Villasanta.

striscione contro rai

@Extinction Rebellion Milano

La sede Rai è stata ric0perta di vernice verde, gettata sia sulla scalinata che sui vetri e le pareti dell’edificio. I manifestanti hanno atteso il caporedattore, che non è mai arrivato. Come da copione, il blitz si è concluso con l’intervento delle forze dell’ordine che hanno portato via gli attivisti.

Ma questi ultimi non sono affatto intenzionati a gettare la spugna.

“Continueremo a ribellarci a questo silenzio assordante da parte dei media e dell’informazione sulla crisi climatica fino a che il servizio pubblico non si assumerà le proprie responsabilità e inizierà a parlarne informando la cittadinanza” fa sapere Enrico, uno dei manifestanti presenti oggi a Milano.

Si tratta della seconda azione della campagna “DiRai la verità”, organizzata a Milano per chiedere al servizio pubblico, di comunicare la verità sulla questione climatica, che molto spesso non trova spazio nei tg e nei servizi mandati in onda ma che rappresenta la sfida più importante da affrontare per l’umanità.

Le richieste degli attiviti alla Rai

Ma cosa chiedono gli attivisti di Extinction Rebellion Milano alla Rai? Queste sono le richieste avanzate oggi al caporedattore di TGR:

  • Trasmettere ogni giorno come primo servizio del TGR Lombardia un bollettino della qualità dell’aria della Regione, così pessima da essere uno degli effetti più tangibili della crisi eco-climatica, assieme al racconto delle iniziative di mitigazione del problema
  • Fare trasparenza sui bilanci, dichiarando al pubblico ogni tipo di finanziamento proveniente dall’industria fossile e rinunciare a tutti gli investimenti pubblicitari diretti e di sponsoring e a qualunque altra forma di collaborazione commerciale con le compagnie fossili
  • Parlare di crisi eco-climatica nel modo adeguato: si formi un gruppo di persone esperte di comunicazione, giornalisti e scienziati, che elabori delle indicazioni chiare riguardo alle modalità corrette con cui parlare di crisi eco-climatica, basandosi su dati scientifici e senza dare spazio ai negazionismi, e che queste indicazioni vengano adottate senza eccezioni

“È nel pieno diritto dei cittadini e delle cittadine esigere che si parli della crisi ecologica e climatica nei media e che la cittadinanza venga informata” evidenzia Sara, cittadina che ha preso parte alla protesta di questa mattina.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Extinction Rebellion Milano

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook