Torna la campagna “M’illumino di meno”, ma dovremmo fare più spesso silenzio energetico

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

“M'illumino di Meno”: oggi si celebra la Giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili promossa da Rai Radio2. L'invito è quello di spegnere le luci, usare la bici invece dell'auto e rendere più verdi le nostre città. E se iniziassimo a mettere in pratica tutte queste azioni ogni giorno?

Come conservare al meglio le fragole

Spegnere, pedalare, rinverdire, migliorare: è questo lo slogan della celebre campagna “M’illumino di meno”, giunta quest’anno alla sua 18esima edizione. A lanciarla nel 2005 lo storico programma radiofonico Caterpillar di Rai Radio2 per coinvolgere il suo pubblico ad adottare uno stile di vita più sostenibile. Ma oggi più che mai l’iniziativa ci ricorda che abbiamo bisogno di fare “silenzio energetico”, visto che il nostro Pianeta sta vivendo un periodo a dir poco drammatico, tra crisi climatica e guerre. E dovremmo spegnere le luci, piantare più alberi ed evitare di utilizzare le auto non solo un giorno l’anno. Solo impegnandoci quotidianamente possiamo cambiare davvero le cose.

Il silenzio energetico simbolico, quel semplice gesto di spegnimento della luce che decine di migliaia di individui, istituzioni, associazioni, negozi hanno messo in pratica in questi 18 anni di campagna, è stato accompagnato negli ultimi anni da altre azioni che contribuiscono a una radicale transizione energetica. – spiegano i promotori della campagna di Rai Radio2 – Tra queste, nell’edizione “della maturità”, la campagna mette al centro il ruolo propositivo e trasformativo della bicicletta e delle piante, perché entrambe hanno dimostrato di poter concretamente migliorare l’esistente.

Spegnere le luci, pedalare e piantare alberi: piccoli gesti che possono cambiare il mondo

Come ogni anno, l’invito è quello di spegnere le luci, un piccolo gesto dal forte potere simbolico (ma che può aiutarci a risparmiare e a fare un regalo all’ambiente che possiamo fare tutti e che in questo momento storico ha un grande valore. All’iniziativa stanno aderendo diversi comuni, scuole e associazioni. A spegnersi stasera saranno anche iconici monumenti del nostro Paese come il Colosseo, la Fontana di Trevi, il Teatro della Scala e i tre grattacieli di Milano-CityLife.

La campagna “M’illumino di meno” invita tutti anche a usare di più la bici e a rendere le nostre città più verdi.

Si possono migliorare i propri stili di vita sprecando meno risorse, si può diminuire l’impatto ambientale delle proprie abitazioni tramite l’efficientamento energetico, si può passare alle fonti di energia rinnovabili. – sottolinea Rai Radio 2 – Oggi più che mai rompere la dipendenza dal gas e investire sulle rinnovabili è un gesto di pace.

L’edizione 2022 di M’illumino di Meno ha due testimonial d’eccezione: l’ultraciclista Paola Gianotti e il neurobiologo vegetale Stefano Mancuso. Partendo da Stoccolma, dalla piazza di Greta Thunberg, Paola Gianotti ha percorso le grandi ciclovie europee e ieri è rientrata a Milano, portando con sé alcune piante per costituire un simbolico bosco europeo di M’illumino di Meno.

Da una parte, la mobilità sostenibile con la bicicletta, che ne è simbolo, ha un effetto immediato sulla riduzione dell’inquinamento dovuto ai carburanti fossili; dall’altra, le piante sono i più efficaci “ripulitori di aria” che abbiamo a disposizione, nonché i più belli. – aggiungono i promotori – Se il G20 ha deciso di piantare 1000 miliardi di alberi entro il 2030, Caterpillar e Rai Radio2 con Rai per il Sociale fanno la loro parte per salvare il pianeta coinvolgendo il pubblico radiofonico nella creazione del primo bosco diffuso di M’illumino di Meno, grazie alla collaborazione con l’Arma dei Carabinieri: in particolare attraverso il progetto Un albero per il futuro gestito dal Raggruppamento Carabinieri Biodiversità, che prevede di piantare 50.000 alberi in 10 anni ‘con l’obiettivo di creare un bosco diffuso in tutta Italia, fatto di piccoli alberi di specie autoctone che cresceranno con noi accompagnandoci in un percorso che aumenti la qualità ambientale’.

Ognuno di noi può aderire alla campagna. Per registrarsi basta compilare il modulo di adesione disponibile sul sito della Rai. Ma spegnere la luce e usare la bici solo oggi non è sufficiente per contrastare davvero gli effetti della crisi climatica. La campagna è uno spunto che dovrebbe spingerci a cambiare il nostro stile di vita per prenderci cura dell’ambiente 365 giorni l’anno.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Rai Radio2 

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook