Aerogenerator X: la nuova turbina eolica da 10 Mw ad “ali di gabbiano”

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La Società inglese Wind Power Limited ha presentato ufficialmente nei giorni scorsi un innovativo progetto di turbina ad asse verticale in grado di compiere significativi passi avanti sul fronte dell'eolico offshore.

Non conservare così l'avocado: è pericoloso

La Società inglese Wind Power Limited ha presentato ufficialmente nei giorni scorsi un innovativo progetto di turbina ad asse verticale in grado di compiere significativi passi avanti sul fronte dell’eolico offshore.

Sviluppato in collaborazione con l’Università di Cranfield, quella di Sheffield, la Strathclyde University di Glasgow e con l’apporto dall’azienda britannica QinetiQ, il nuovo aerogeneratore dall’originale design ad “ali di gabbiano” è, infatti, alto la metà di una turbina tradizionale ad asse orizzontale (quelle oggi comunemente utilizzate nei parchi eolici), ma in grado di garantire un’eguale potenza.

Questo nuovo modello di turbina a forma di “V” si chiama Aerogenerator X ed è il risultato del progetto NOVA, uno studio di fattibilità di 18 mesi finanziato dalla Energy Technologies Institute, una partnership pubblico-privato composta da BP, Caterpillar, EDF, E. ON, la Rolls-Royce, Shell, il Governo del Regno Unito ed eolica Limited.

Rispetto alla prima versione di Aerogenerator da 5 MW realizzata sempre dalla Wind Power la turbina attuale oltre a garantire il doppio della potenza, pesa la metà della precedente. Largo 274 metri, Aerogenerator X si appoggia su una struttura simile ad una piattaforma petrolifera riuscendo in tal modo a concentrare il peso sul vertice di base e a ridurre il carico di fatica delle pale che sono così meno soggette ad usura.

Il mare aperto è il luogo ideale per l’energia eolica ma è anche un ambiente estremamente duro. – ha commentato Theodore Bird, fondatore della Wind Power Limitedcommentato – Con le nuove turbine ad asse verticale si riescono a superare molte delle difficoltà che solitamente si registrano nell’eolico offshore in quanto , per lavorare con in mare in quanto possono raggiungere grandi dimensioni rimanendo pratiche da gestire“.

È con questa convinzione che la Wind Power conta entro il 2014 di realizzare il prototipo di Aerogenerator X e prima del 2020 installarne 100 nei mari del Regno Unito per una capacità totale di 1000 MW.

Simona Falasca

 

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Direttore responsabile e Co-Founder di greenMe. Ha una laurea in Scienze della comunicazione e un'esperienza pluriennale negli uffici stampa di diversi settori. Appassionata di tecnologia e ambiente, ha tenuto corsi di scrittura per il web dedicati a giornalisti e studenti.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook