Hai sviluppato una tecnologia green? Ecco perché dovresti certificarla con lo strumento ETV

La tua tecnologia è davvero vantaggiosa dal punto di vista ambientale? Certifica le prestazioni con ETV, uno strumento volontario di verifica ambientale molto utile alle aziende

Le aziende che sviluppano tecnologie ambientali possono essere più credibili sul mercato se investono nell’ETV, acronimo inglese per Environmental Technology Verification, strumento volontario promosso nel 2012 dalla Commissione Europea che serve a dimostrare le prestazioni ambientali delle tecnologie innovative. Se ne parla troppo poco, ma è uno strumento davvero potentissimo.

Cosa è l’ETV e come funziona

L’ETV, che sta per Environmental Technology Verification, è uno strumento volontario che risponde all’esigenza di dimostrare in modo credibile e oggettivo le prestazioni delle tecnologie ambientali innovative che si vogliono implementare o vendere, e si basa su procedure standard riconosciute a livello internazionale ed armonizzate a livello europeo.

Lo sviluppatore o il venditore della tecnologia deve produrre una dichiarazione di prestazione, che è un documento che descrive il funzionamento o la prestazione della tecnologia, i potenziali effetti ambientali diretti della tecnologia e i parametri che dovranno essere verificabili sotto il profilo quantitativo tramite test.

Un organismo di verifica indipendente (detto Organismo di Verifica) esamina la dichiarazione di prestazione, i dati e i risultati dei test per verificare che questi siano credibili, coerenti e coprano gli aspetti chiave delle prestazioni ambientali della tecnologia.

Una volta verificata la dichiarazione di prestazione, l’Organismo di verifica rilascia una Dichiarazione di verifica, che il produttore o venditore potrà utilizzare per commercializzare la propria tecnologia e costruire un rapporto di fiducia con i potenziali acquirenti e investitori.

Perché un’azienda dovrebbe investire in ETV

L’ETV è un potentissimo strumento per commercializzare in modo più efficace la propria tecnologia ambientale innovativa. Infatti, la Dichiarazione di Verifica può essere citata nella documentazione tecnica e utilizzata per promuovere la tecnologia.  Ed è uno strumento trasparente: la verifica infatti è basata sull’evidenza e dimostra il vero valore aggiunto delle tecnologie ambientali.

L’ETV è uno strumento flessibile e applicabile a un’ampia gamma di settori tecnologici.

Tanti sono i vantaggi che ETV può generare, anche in relazione all’adozione di modelli di business circolari. In particolare:

  • rappresenta una prova di efficacia nella riduzione dell’uso di materie prime vergini e di energia;
  • dimostra che i nuovi materiali o processi non causano un inquinamento aggiuntivo dell’ambiente rispetto ai processi convenzionali;
  • fornisce informazioni sulle prestazioni funzionali e ambientali dei sottoprodotti per le applicazioni circolari nell’industria;
  • è uno strumento per promuovere l’innovazione verde negli appalti pubblici (Green Public Procurement – GPP e Innovation Procurement – IP);

E non solo: proprio perché può aiutare a verificare le prestazioni delle tecnologie innovative relativamente ai sottoprodotti e alle materie prime seconde, l’ETV può essere usato anche per aiutare le imprese a “connettersi”, per esempio intraprendendo efficaci percorsi di simbiosi industriale, “trasferimenti di risorse” tra aziende.

Perché l’ETV è diverso da altri strumenti di verifica ambientale

L’ETV parte dalle prestazioni tecnologiche dichiarate dal produttore, dalle caratteristiche innovative, e non da standard o criteri predefiniti come accade nei programmi di certificazione.

Il risultato finale dell’ETV non consiste in un’etichetta da applicare sul prodotto, ma in una dichiarazione di verifica dettagliata da usarsi nei rapporti con i possibili acquirenti: in  particolare, i risultati dell’ETV possono essere impiegati per convincere investitori e acquirenti dell’affidabilità delle prestazioni dichiarate, per evitare di ripetere prove e dimostrazioni per utenti diversi oppure per sostenere un’offerta nell’ambito di un appalto pubblico o le procedure di approvazione da parte dei regolatori.

 

enea

Per maggiori informazioni è possibile scrivere a questo indirizzo mail: lifeproetv.project@enea.it

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Iscriviti alla newsletter settimanale
Seguici su Facebook