Ecomondo, ci siamo: quest’anno la fiera della Green Economy è più importante che mai (e compie 25 anni)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La transizione ecologica passa da Rimini: torna Ecomondo, la più importante fiera europea dedicata al mondo della Green Economy. Quest'anno l'evento celebra i suoi primi 25 anni, ecco gli appuntamenti più interessanti e le novità dell'edizione 2022

Ci siamo quasi. È iniziato il conto alla rovescia per Ecomondo, il tradizionale appuntamento che è ormai diventato un faro per la transizione ecologica a livello internazionale. Appuntamento dall’8 all’11 novembre al Quartiere Fieristico di Fiera di Rimini, che anche per quest’anno ospiterà l’evento di riferimento in Europa dedicato all’innovazione tecnologica e industriale dell’economia circolare. Anche noi di greenMe saremo in giro fra i diversi padiglioni, a caccia di interessanti innovazioni.

Per il 2022 si preannuncia un’edizione speciale: Ecomondo, infatti, compie i suoi primi 25 anni e sarà l’occasione per rinnovare il suo impegno come leader nel settore della Green e Circular Economy.

Numerosi gli appuntamenti e i protagonisti della 25esima edizione della fiera. A fare da pilastri dell’evento: la gestione e valorizzazione dei rifiuti e loro trasformazione in materia prima seconda; la bioeconomia circolare e le bioenergie; il trattamento e la gestione dell’acqua (particolarmente importante in questo momento in cui l’Europa si trova ad affrontare una siccità record); e infine la bonifica e riqualificazione dei siti contaminati ed industriali dismessi e rischio idrogeologico.

Ma si discuterà anche dell’impatto del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) sulla gestione delle risorse del nostro Paese, a partire da quella idrica.

Dalle strategie contro il food waste alla rigenerazione ambientale: i contenuti speciali di Ecomondo

Alla fiera della Green Economy non mancheranno i contenuti speciali. Ci sarà spazio per l’Osservatorio Tessile, progetto nato lo scorso anno  proprio ad Ecomondo, che punta ad avvicinare principali attori della filiera: dal produttore del rifiuto, ai gestori sino ai consorzi e associazioni di categoria, istituti di ricerca e sviluppo con il focus sull’ecodesign nella produzione tessile sostenibile.

Un altro tema toccato sarà quello della salvaguardia e rigenerazione ambientale dei siti inquinati e delle coste grazie alle cosiddette “trenchless technologies”: a Rimini esporranno, infatti, vere eccellenze Made in Italy per la tutela dell’ambiente che forniscono servizi di progettazione per grandi opere.

Tra le questioni di straordianaria attualità affrontate nel corso della fiera il Food waste, che rappresenta una delle più grandi sfide da affontare per l’umanità. A tal proposito Ecomondo presenterà le ultime tecnologie e buone pratiche che coniugano qualità del cibo e riduzione degli scarti nelle fasi di pre e post-consumo, in un’ottica del raggiungimento dell’obiettivo 12 dell’Agenda 2030 (che prevede la riduzione degoli sprechi alimentari).

Particolarmente interessante sarà poi il “villaggio della sanificazione”, un’altra area che ha visto il debutto nella scorsa edizione: e che torna torna con tecnologie e prodotti che sono oggi parte integrante degli standard di prevenzione e di salubrità degli ambienti di lavoro pubblici e privati.

Infine, grande attenzione sarà rivolta al mondo dell’innovazione e delle start-up e scale-up. Queste ultime, sia italiane che internazionali, saranno presenti a Ecomondo per presentare i loro traguardi in svariati ambiti: da quello del riciclo al settore delle rinnovabili.

I convegni in programma a Ecomondo

Per l’edizione 2022 si preve un calendario ricchissimo di incontri, convegni, seminari con esperti, aziende, ricercatori e istituzioni (nazionali e internazionali). Un evento su sei vedrà la presenza della Commissione europea (attraverso agenzie operative come l’European Research Executive Agency): quest’anno Ecomondo avrà la più alta concentrazione di incontri internazionali di sempre.

In totale saranno 94 i convegni distribuiti nei quattro giorni del Salone di Italian Exhibition Group dell’economia circolar, che si terrà in contemporanea a Key Energy, la manifestazione dedicata alle energie rinnovabili, e agli Stati Generali della Green Economy (8-9 novembre), giunti all’undicesima edizione.

I vari incontri in programma ruoteranno attorno a temi di fondamentale importanza oggi: si parlerà di Blue economy come strumento per salvare i nostri mari (ormai altamente inquinati), degli obiettivi del PNRR, di Agri-food, delle nuove strategie del settore tessile per il riciclo e di molto altro.

Il programma completo dell’evento è consultabile sul sito ufficiale di Ecomondo. 

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Ecomondo 

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Per suggerimenti, storie o comunicati puoi contattare la redazione all'indirizzo redazione@greenme.it

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook