L’emozionante momento in cui una famiglia ritrova il cane cocker rubato 6 anni prima

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Immaginate che la vostra amata cagnolina venga rubata molti anni prima e che, proprio quando avete perso ogni speranza, improvvisamente ricompaia sana e salva. È questa la grande emozione vissuta da una coppia inglese, immortalata in un video diventato virale.

Bonnie è un cagnolina cocker spaniel che, nel 2014, è stata rubata alla sua famiglia probabilmente con l’intento di farla accoppiare. Ora però, con grande sorpresa ed emozione, è stata ritrovata a circa 300 km da Durham, la città di Simon e Caroline Hall, i proprietari che l’avevano cresciuta.

La coppia inglese aveva ormai perso la speranza di rivedere la loro cagnolina. Erano passati infatti davvero molti anni da quando era misteriosamente scomparsa e da circa 2 anni la famiglia aveva smesso di guardare periodicamente i siti che segnalavano i cani smarriti nell’intento di ritrovarla.

Ma improvvisamente la sorpresa, la coppia è stata contattata da un rifugio che li informava che Bonnie era stata trovata  molto lontana da casa, proprio il giorno prima del suo decimo compleanno. La cagnolina è stata notata da un passante a Wisbech e portata immediatamente al Terrington Veterinary Center dove è stata sottoposta a scansione per vedere se era dotata di microchip.

Il filmato emozionante mostra Simon Hall, 50 anni, e sua moglie Caroline, 48 anni, rincontrare dopo tutti questi anni la loro amata cagnolina.

Come hanno fatto sapere i veterinari del Terrington St John Veterinary Center che l’hanno presa in cura, si pensa che Bonnie sia stata rubata per farla riprodurre e ritengono che l’ultima cucciolata sia nata negli ultimi due mesi. Inoltre, sottolineano che la cagnolina nel corso dei 6 anni trascorsi lontano da casa non era mai stata portata da un veterinario, infatti in caso contrario il suo microchip sarebbe stato letto e ci si sarebbe accorti del furto.

E meno male che aveva il microchip, altrimenti  probabilmente non sarebbe mai riuscita a tornare dalla sua famiglia. Bonnie ha dovuto subire un’operazione per rimuovere le ovaie e l’utero e il signor Hall ha dichiarato:

“Dio sa cosa ha passato. Non vale la pena pensarci, ma almeno possiamo riaverla indietro per qualche altro anno e darle un po’ di amore, cura e attenzione”

cockerina ritrovata

© IAN CARTER

Fortunatamente Bonnie riuscirà a trascorrere al sicuro e tra braccia amorevoli la sua vecchiaia. Tanti altri cani però continueranno ad essere sfruttati per “sfornare” cuccioli, vi ricordiamo dunque di non alimentare questo mercato ma di adottare un animale al canile (o gattile).

Fonte: Eastern Daily Press

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
ECS

Ripartire in green: come alberghi e strutture ricettive possono rilanciarsi investendo sul turismo verde

ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook