@Milkos/123rf

Yoga Vs Pilates: differenze, benefici e qual è meglio per te

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Yoga e Pilates sono discipline molto simili tra loro, ma hanno diversi elementi distintivi. Ecco tutte le differenze, i benefici e quale scegliere

Per entrambe le discipline si usa un tappetino, ed entrambe si concentrano molto sullo stretching e sulla respirazione profonda, stiamo parlando dello Yoga e del Pilates due attività molto simili ma, al tempo stesso, diverse.

La più grande differenza sta nella storia poiché lo Yoga è iniziato in India 5000 anni fa come pratica di sviluppo personale, mentre il Pilates è stato creato negli anni ’20 da Joseph Pilates come una forma di terapia fisica per affrontare dolori e lesioni. C’è anche un elemento spirituale che distingue lo yoga, che ha forti radici filosofiche, le quali si riflettono nei testi antichi ma non sempre poi si ritrovano nelle sessioni di yoga stesse. La pratica è nota per promuovere uno stile di vita olistico dentro e fuori dal tappetino, mentre il Pilates è più incentrato sulla mobilitazione del corpo.

Nonostante la sua base spirituale, vengono aggiunte modifiche alle lezioni di yoga occidentalizzate per affrontare obiettivi di esercizio e fitness (pensa allo yoga sculpt e allo hot yoga, ad esempio), ed è qui che il confine tra Yoga e Pilates inizia a sfumare; infatti, sia il Pilates sia lo Yoga hanno molte varianti e possono somigliarsi l’un l’altro, ad esempio entrambi hanno come focus la respirazione controllata e possono includere esercizi cardio.

Se sei indeciso tra queste due attività, scopriamo quali sono le principali differenze per capire qual è meglio per te.

Yoga Vs Pilates

Fondamentalmente, lo Yoga ha lo scopo di allineare la mente, il corpo e lo spirito usando posture e una respirazione controllata e consapevole. In genere, una lezione inizia con il centrarsi su un tappetino prima di passare attraverso una serie di posizioni, dette asana. L’obiettivo è quello di abbinare il respiro al movimento. Le posizioni di base includono la posa del cane a testa in giù e del bambino.

Una lezione di Pilates, invece, si concentrerà su movimenti specifici e respiro controllato con l’obiettivo di rafforzare e allineare il corpo e migliorare la flessibilità. Mentre sia il Pilates sia lo yoga ti incoraggiano a concentrarti su come si sente il tuo corpo in modo da rimanere presente nel momento, il Pilates si concentra maggiormente sulla colonna vertebrale e sull’allineamento pelvico, nonché sui principali gruppi muscolari come i glutei e il core; e a volte incorpora attrezzature che non troverai in una sessione di yoga. Le lezioni tendono a includere esercizi basati sul tappetino e allungamenti, ma è anche possibile utilizzare attrezzi specifici durante una sessione di Pilates, come il letto Reformer.

Un’altra differenza è che un allenamento di Pilates ti tiene in costante movimento, mentre alcune varianti dello yoga ti fanno mantenere una posa per un po’ di tempo. Inoltre, nel Pilates c’è una forte attenzione alla costruzione di forza e stabilità nell’addome e nella colonna vertebrale.

I benefici dello yoga

Quando vai a una lezione di Yoga o segui un video, puoi aspettarti di sentirti un po’ meno stressato alla fine dell’allenamento. Mentalmente, lo yoga può indurre uno stato di calma e consapevolezza attraverso il continuo ritorno al respiro e alle sue sensazioni. Può anche aiutare a ridurre i sintomi di depressione, ansia e stress.

Anche se può essere lento e delicato, lo yoga sarà sempre un buon allenamento. La pratica fisica dello yoga equivale a fare stretching, costruire muscoli e aumentare la flessibilità, mentre dal punto di vista fitness, lo yoga può essere ad alto impatto o a basso impatto, a seconda dello stile e del ritmo della classe.

Quello che ottieni da questa disciplina dipende davvero dai tuoi obiettivi e dal tipo di yoga che provi; ad esempio, se stai cercando di aumentare forza e flessibilità, prova il Vinyasa o il Power yoga, o un altro stile come l’Ashtanga. Se stai cercando di migliorare l’allungamento, rilassarti o trascorrere una giornata di recupero attivo, esplora lo yoga ristoratore. Poi ci sono lezioni di Yoga sculpture, che aggiungono allenamento di resistenza e talvolta anche sollevamento pesi durante la sessione di workout.

I benefici del Pilates

Il Pilates non è necessariamente una pratica spirituale, ma ha sicuramente alcuni benefici per la salute mentale. A livello psichico, infatti, crea maggiore enfasi sulla connessione mente-corpo e un migliore senso di consapevolezza e controllo. Fisicamente, puoi anche aspettarti di vedere alcuni risultati a livello degli addominali e in altri gruppi muscolari. I movimenti, infatti, prendono di mira gruppi muscolari specifici, e vengono ripetuti mentre la respirazione è controllata per aiutare a migliorare la resistenza.

Dopo un paio di lezioni, puoi aspettarti di sentirti più forte, più allineato e più flessibile. Ricorda, il Pilates è stato progettato pensando alla terapia fisica, quindi ha lo scopo di aiutare il corpo a muoversi nel modo più efficiente possibile; inoltre, è anche un ottimo modo per chiunque abbia un infortunio o un problema articolare di esercitarsi senza aggiungere ulteriore stress al proprio corpo.

Quindi, alla fine sia lo Yoga sia il Pilates offrono un modo delicato per allenare i muscoli, concentrarsi sul respiro e aumentare la forza, utilizzando esclusivamente il corpo e un tappetino.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Sullo Yoga e sul Pilates ti potrebbero interessare:

 

 

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook