Bikram Yoga: praticare in una stanza riscaldata non offre maggiori benefici

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Conoscete il Bikram Yoga? Si tratta di una particolare tipologia di yoga in cui i partecipanti praticano all’interno di una stanza riscaldata promettendo in questo modo dei benefici maggiori. Ma uno studio smentisce che le alte temperature influenzino davvero la salute.

Chi pratica Bikram Yoga sente sempre molto caldo. La stanza in cui si mettono in pratica le 26 posture e i due esercizi di respirazione del suo “repertorio” è infatti riscaldata a circa 40 gradi Celsius. La popolarità di questo tipo di yoga cresce giorno dopo giorno in tutto il mondo soprattutto perché si ritiene che praticare ad alte temperature sia un metodo per aumentare i benefici sulla salute dello yoga.

Una nuova ricerca, condotta dalla Texas State University in collaborazione con l’University of Texas di Austin e pubblicata su Experimental Physiology, ha voluto verificare quanto ci sia di vero in questa convinzione.

Per lo studio gli scienziati hanno reclutato 52 partecipanti di età compresa tra i 40 e i 60 anni divisi in 3 gruppi. I primi due hanno praticato lezioni di Bikram yoga di 90 minuti tre volte a settimana per un periodo di 12 settimane ( il primo gruppo in una stanza riscaldata a 40 gradi Celsius e il secondo gruppo a 23 gradi Celsius o temperatura ambiente). Il terzo gruppo, infine, era il gruppo di controllo.

Una misurazione non invasiva dei cambiamenti nella vasodilatazione endotelio-dipendente (l’endotelio è uno strato di cellule che rivestono l’interno dei vasi sanguigni) ha mostrato che entrambi i gruppi di yoga riscontravano miglioramenti del loro rivestimento arterioso mentre il gruppo di controllo, che non aveva praticato, non aveva ottenuto alcun cambiamento.

In sostanza i risultati hanno mostrato che effettivamente sono molti i benefici di questa pratica yoga ad esempio la capacità di ridurre il rischio di progressione delle malattie cardiache e dell’aterosclerosi, una patologia in cui l’accumulo di placca nelle arterie può causare infarto o ictus.

La sorpresa è stata però che tutti questi effetti erano del tutto indipendenti dalla temperatura della stanza, il riscaldamento aggiuntivo non aveva infatti aumentato in alcun modo benefici. Tra l’altro i ricercatori ricordano che le alte temperature potrebbero essere pericolose per le persone con problemi cardiaci già esistenti.

Sostanzialmente le posture dello yoga da sole, in assenza di un ambiente di pratica riscaldato, sono in grado di migliorare la salute cardiovascolare.

E non è certo la prima volta che lo yoga viene collegato ad una serie di benefici per la salute, la buona notizia di oggi è però che sembra non sia necessario soffrire praticando a 40°! Gli effetti positivi infatti ci sono tutti anche in condizioni normali, vi ricordiamo i principali:

Francesca Biagioli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook