yoga cambiamenti climatici

Lo Yoga, inteso come approccio alla vita e al rispetto dell'ambiente, potrebbe aiutarci a salvare il Pianeta. Ce lo ricorda Narendra Modi, il nuovo primo ministro dell'India. Si teneva che la sua mancata partcupazione al vertice sul clima di New York fosse un brutto segno per il destino del Pianeta, dato che anche l'India, come Cina, Europa e Stati Uniti, è coinvolta nell'effetto serra e nel riscaldamento globale.

Ma ora Narendra Modi ha voluto rendere nota a tutto il mondo la sua posizione sui cambiamenti climatici. E probabilmente mai nessuna autorità internazionale aveva mai affrontato il tema in modo così filosofico e profondo, andando alle radici della cultura di una civiltà millenaria.

Secondo il primo ministro indiano, lo Yoga potrebbe essere la soluzione al cambiamento climatico. A suo parere l'India è in grado di raggiungere lo stesso livello di sviluppo, la prosperità e il benessere senza necessariamente seguire la strada del consumo sconsiderato. Ciò non significa che le economie subiranno effetti negativi, ma che assumeranno un carattere diverso.

"Per noi, in India, il rispetto per la Natura è parte integrante della vita spirituale. Trattiamo come sacri i doni della Natura. Lo Yoga è un dono inestimabile della nostra antica tradizione, incarna l'unità di mente e corpo, pensiero e azione, moderazione e appagamento, armonia tra uomo e Natura, con un approccio olistico alla salute e al benessere. Non si tratta di semplice esercizio fisico, ma di scoprire il senso di unità con se stessi, il mondo e la Natura. Modificare il nostro stile di vita può aiutarci ad affrontare il cambiamento climatico".

Il Primo Ministro indiano ha deciso di iniziare a lavorare per l'adozione di una Giornata Internazionale dello Yoga. Dunque, se siete alla ricerca di una nuova unità tra mente e corpo o se siete semplicemente preoccupati di come le emissioni di gas serra provenienti dalle attività industriali stiano provocando il riscaldamento del Pianeta, ecco che lo Yoga può diventare la risposta per trovare un nuovo equilibrio.

LEGGI anche: Dai Sutra dello Yoga 5 modi per essere "green" dentro e fuori

Naturalmente, l'India deve ancora affrontare gravi problemi, come la fame e la povertà, la speranza è che tutto ciò avvenga secondo i principi dello sviluppo sostenibile e della moderazione. Sono le stesse linee guida che i Paesi che hanno già ottenuto il massimo della ricchezza dovrebbero finalmente iniziare a seguire per sopravvivere, magari con un occhio di riguardo verso la decrescita felice, che non indica per nulla un ritorno alla povertà, ma una strada alternativa per la conservazione delle risorse del Pianeta. La cooperazione del primo ministro indiano sarà fondamentale per raggiungere un accordo climatico ai negoziati che si svolgeranno a Parigi nel 2015. Una visione più ampia sarà d'aiuto a tutto il mondo?

Marta Albè

Leggi anche:

geronimo stilton

Trocathlon

Torna il mercatino dell'usato di Decathlon che fa bene all'ambiente e al portafogli

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram