@reuters

Argento per Vanessa Ferrari, la farfalla di Orzinuovi riporta l’Italia sul podio dopo quasi un secolo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Vanessa Ferrari vince la medaglia d’argento per il corpo libero individuale. La farfalla di Orzinuovi ha riscritto la storia: l’unica medaglia risale al 1928 ai giochi di Amsterdam. L’atleta ha superato ben cinque interventi chirurgici, compresa la rottura del tendine d’Achille, ma non ha mai mollato.

La sua tenacia e la sua forza di volontà hanno portato l’Italia sul podio con il punteggio di 14.200. Come dicevamo non succedeva da circa un secolo, quando per la prima volta le donne avevano partecipato ai giochi olimpici.

La ginnasta di Orzinuovi, nel Bresciano, raggiunge così l’obiettivo sognato per l’intera carriera e lo fa sulle note di Con te partirò di Andrea Bocelli.Tre diagonali acrobatiche e uscite perfette hanno permesso alla Ferrari di staccare tutte le altre avversarie comprese la russa Angelina Melinkova e la giapponese Mai Murakami, entrambe con 14.166, bronzo ex aequo. Medaglia d’oro per Jade Carey, con 14.336.

Come nelle favole. Vanessa Ferrari è sul podio olimpico!

Ecco la sua esibizione:

Fonte: Olimpiadi Tokyo 2020

Leggi anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook