@Carlotta Gilli/Facebook

Paralimpiadi, arrivano un oro e un argento per l’Italia del nuoto dopo la prima medaglia di bronzo di Bettella

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Iniziano ad arrivare le prime soddisfazioni per gli Azzurri alle Paralimpiadi di Tokyo. A conquistare la prima medaglia nel nuoto, nella gara dei 100 metri dorso maschile Francesco Bettella, salito sul terzo gradino del podio dietro l’israeliano Shalabi e l’ucraino Kol. E dopo la medaglia di bronzo del nuotatore 32enne di origini padovane affetto da una malattia genetica, Carlotta Gilli e Alessia Berra hanno regalato un’altra grandissima emozione all’Italia, portando a casa rispettivamente un oro e un argento nella prova dei 100 metri farfalla.

E per Carlotta Gilli, affetta da malattia di Stargardt (una retinopatia degenerativa) e Alessia Berra (che soffre di maculopatia) la gioia è stata incontenibile.

Sono senza parole, sconvolta – ha detto Carlotta Gilli ai microfoni di Rai Sport – Nemmeno nel migliore dei sogni. Non avevo mai sentito una gara in questo modo, stamattina mi tremava tutto. Questo oro per me vuol dire tanto. Non ci credo ancora, l’ho sognato tante volte. Me l’immaginavo così, volevo riprendermi quel titolo sfuggito a Londra. Sono arrivata con l’unico obiettivo. Devo ringraziare Alessia forse non sarei nemmeno arrivata alla finale. Posso solo imparare da lei.

Quella della campionessa 20enne, originaria di Torino, è stata una prestazione che ha dell’incredibile, con tanto di record paralimpico. Aspettiamo di vedere come ci stupiranno ancora i nostri inarrestabili Azzurri. Avanti tutta, ragazzi! Facciamo il tifo per voi! 

Seguici su TelegramInstagram  |Facebook |TikTok |Youtube

Leggi anche: 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Instagram

Seguici anche su Instagram, greenMe sempre a portata di mano

Schär

Schär, alla scoperta di un mondo fatto di cereali e qualità

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook