@Jessica Rossi/Facebook

Olimpiadi di Tokyo: chi sono Jessica Rossi ed Elia Viviani, i portabandiera dell’Italia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Raggianti e visibilmente emozionati: così i due atleti Jessica Rossi ed Elia Viviani hanno sventolato il tricolore alla cerimonia di apertura delle attesissime Olimpiadi di Tokyo, ancora in corso. I due sono stati scelti come portabiandiera per guidare la delegazione del nostro Paese ai Giochi Olimpici. Nonostante la loro giovane età, Jessica Rossi ed Elia Viviani hanno collezionato numerosi traguardi sportivi e sognano di fare il bis di medaglie d’oro olimpiche. Scopriamo qualcosa di più sulle loro straordinarie carriere. 

Chi è Jessica Rossi, la giovane campionessa olimpica di tiro a volo 

Classe 1992 e originaria di Cento (in provincia di Ferrara, Jessica Rossi si trasferisce all’età di 4 anni a Crevalcore, in Emilia-Romagna. Dopo aver esordito in campo internazionale al campionato mondiale di tiro 2007, si è classificata al sesto posto ai Mondiali del 2008 con 67 piattelli colpiti e al quinto posto ai campionati europei.

Nel 2009, all’età di soli 17 anni, ha vinto il campionato italiano, il campionato europeo e il campionato mondiale di tiro, conquistando inoltre due secondi posti nella Coppa del mondo di tiro 2009. Vincitrice della medaglia di bronzo nel tiro a volo al campionato mondiale di tiro 2010, l’atleta si è classificata al ventiduesimo posto agli Europei dello stesso anno. Nel 2011 si è guadagnata la coppa del mondo di tiro, classificandosi al diciottesimo posto ai Mondiali di Belgrado.

Nel 2012 Jessica Rossi è stata premiata con il collare d’oro al merito sportivo. Ha conquistato il primo posto nel trap femminile alle Olimpiadi di Londra 2012, superando le qualificazioni con 75/75 e colpendo in finale 24 piattelli su 25, un record mondiale imbattibile. L’atleta ha voluto dedicare la sua medaglia d’oro ai terremotati dell’Emilia-Romagna, la sua amata regione d’origine. Il 2 settembre 2017 ha conquistato nuovamente l’oro ai Campionati mondiali di tiro a volo. 

Chi è Elia Viviani, il primo ciclista italiano insignito del ruolo di portabandiera italiana alle Olimpiadi 

Nato a Isola della Scala (in provincia di Verona) il 7 febbraio del 1989, Elia Viviani è un ciclista su strada e pistard italiano che corre per il team Cofidis. È il primo ciclista a essere stato insignito del ruolo di portabandiera azzurro nella storia dei Giochi Olimpici. Viviani è un velocista, professionista dal 2010. 

Nella carriera su strada si è imposto in cinque tappe del Giro d’Italia, una nel 2015 e quattro nel 2018, in tre tappe della Vuelta a España 2018 e in una tappa al Tour de France 2019. Ha poi vinto l’EuroEyes Cyclassics 2017, 2018 e 2019, la Bretagne Classic Ouest-France 2017, il titolo italiano in linea 2018 e il titolo europeo in linea nel 2019. Invece, su pista ha ottenuto la medaglia d’oro nell’omnium ai Giochi olimpici di Rio de Janeiro 2016, sette titoli ai campionati europei e due medaglie d’argento e una di bronzo ai campionati del mondo. Una bella collezione.

Lo scorso gennaio si è dovuto sottoporre a un intervento di 3 ore al cuore, per un’aritmia comparsa durante un allenamento, ma è tornato ad allenarsi a febbraio con l’entusiasmo di sempre.

Forza, Azzurri! Siamo con voi!

Leggi anche: 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook