Anche i Simpson diventano “off-grid”

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

19 febbraio 2012. Una data da segnare nel calendario. I Simpson lasceranno, infatti, la loro casa di Springfield per trasferirsi all’interno di una comunità off-grid fuori città. La famiglia più gialla d’America si tingerà di green, per quella che sarà la sua 500esima puntata, attesissima negli Stati Uniti.

Ed è proprio per celebrare il mezzo migliaio di puntate, che Homer, Marge, Lisa, Bart e Maggie ci mostreranno come cambiare vita, convertendosi allo stile “off grid”. La puntata, dal titolo “At Long Last Leave” mostrerà dunque i nostri beniamini intenti a lasciare Springfield, sovrastata dalle centrale nucleare dove lavora lo stesso sbadato Homer, per trasferirsi altrove. Non proprio per scelta in realtà.

La presenza della famiglia Simpson è stata messa infatti ai voti nella loro città. Ma quando tenteranno di tornare a casa saranno trattati così male dagli ex concittadini da decidere di tornare presso la calorosa ed accogliente comunità off-grid. Non sappiamo altro, ma basta già a risvegliare la nostra curiosità.

Non si tratta però del primo tentativo di Homer e family di provare la vita off-grid. Un precedente episodio andato in onda in America il 25 aprile 2010, mostra il capofamiglia Simpson intento a produrre energia ecolica, costruendo una turbina nel suo giardino.

Ma quando Homer scopre che parte dell’energia che produce viene inviata alla compagnia elettrica locale, decide di tagliar fuori la propria abitazione dal sistema e di renderla appunto off grid, rendendosi autonomo sotto il profilo energetico.

simpsons-wind-power

E le sorprese non sono finite. Il nuovo vicino di casa dei Simpson non sarà uno qualunque, ma Julian Assange, il perseguitato fondatore di Wikileaks, che diventerà il nuovo Ned Flanders.

I Simpsons vanno off grid in questo luogo molto ‘forte’ dove incontrano una sorta di nuovo Flanders“, ha confermato Al Jean, produttore esecutivo.

Tuttavia, oltre ad essere il loro nuovo vicino della porta accanto, le somiglianze col vecchio Flanders finiscono lì. La religiosità e la semplicità del vecchio vicino scompaiono del tutto, per lasciare il posto alla controversa figura di Assange. Quest’ultimo invita la famiglia Simpson a vedere un film a casa sua. L’episodio si conclude con tutti i Simpson seduti sul divano di casa Assange a vedere in tv un matrimonio afghano sotto i bombardamenti.

Altra indiscrezione. Sembra che lo stesso Assange, attraverso una segretissima linea telefonica abbia registrato i dialoghi della puntata. Non si sa conosce ancora l’uscita dell’episodio in italiano, ma, statene certi, vi terremo aggiornati.

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook