Simone Perona, primo italiano con disabilità intellettiva a concludere un’ultramaratona di 24 ore

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Lui è Simone Perona, biellese di 35 anni. Poche ore fa è divenuto il primo italiano con disabilità intellettiva ad aver concluso una ultramaratona di 24 ore, è riuscito a stabilire un incredibile record italiano, oltre 120 km.

Già detentore di un PB di 1h43’25” sulla mezza, il suo obiettivo era raggiungere quota 100 km, ma alla fine di km ne ha percorsi 120,056 ed è giunto 63esimo su 285 partecipanti.

“Durante tutto l’arco della manifestazione Simone è stato oggetto di incitamenti, applausi ed “esortazioni” (chiaramente in senso positivissimo) da parte di tutti, ma tutti tutti. Atleti, organizzatori, assistenti, accompagnatori non hanno mai fatto mancare il proprio bellissimo e, consentitemi, mai stucchevole (finto), supporto per ciò che Simone stava facendo e compiendo. Non frasi fatte, non ipocrisie, non forzature. Non ho mai percepito nemmeno un mezza parola che mi suonasse “di circostanza”. Simone era lì, insieme a tutti glia altri, che sudava e correva per la propria sfida… e sentiva tutti. Ad ogni saluto, ogni incitamento e ad ogni parola buona a lui rivolta, rispondeva con una altrettanto buona parola o con una battuta”, racconta Ottavio Massarenti nel gruppo Facebook “Trail Ultra Italia”.

A Simone hanno dedicato anche un fumetto!

Una potentissima vittoria contro gli stereotipi e i pregiudizi! Grandissimo!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
eBay

Moda circolare: vendi le cose che non metti e adotta un comportamento sostenibile

eBay

Come scegliere il gazebo perfetto

NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook